Risultati da 1 a 9 di 9
  1. #1
    Iridescenza L'avatar di Fabri93
    Data Registrazione
    Nov 2015
    Località
    Empoli (FI)
    Messaggi
    89

    Proseguo di Febbraio 2016 in Italia ? Provo a dire 2 parole.....

    Proseguo di Febbraio 2016 in Italia ? Provo a dire 2 parole....


    Ormai penso che il quadro teleconnettivo sia chiaro,però cerco di spiegarvelo nuovamente.
    Vi metto tutto in una gif qui sotto:





    VP alle prese con vari warming,sopratutto in sede troposferica,stavolta rispetto ai passati riscaldamenti di Gennaio,quest'ultimi sono riusciti a raggiungere pure la stratosfera.
    AO e NAO che di conseguenza tornano a calare.
    Warming però ancora una volta non convergenti verso il polo,da questo se ne deduce la loro poca efficacia,dinamiche displacement,VP strong,inattaccabile o quasi.
    Se non fosse stato per quei due riscaldamenti troposferici con calo della NAO sotto lo zero a Gennaio,non avremo avuto nemmeno quelle due ondate fredde con neve a bassa quota prima su parte del N Italia e poi sulle regioni del Centro-Sud.
    La non convergenza dei warming è poi da attribuire alla fortissima attività della prima onda planetaria,la wave 1,mentre la grande assente che ormai è sotto gli occhi di tutti è la wave 2.
    Nam che di conseguenza torna a calare,ora addirittura con valori negativi,anomalie positive.


    Sui perché poi di questo strano Inverno italiano,il quale ha visto un clima per lo più autunnale,ne parlerò con una mia analisi.
    Tra l'altro non nascondo di aver errato pure io su molti punti,sia riguardo quella invernale che le ultime postate,non tutti (i punti) però.
    Un modo per chiarire a chi legge,questi aspetti.
    :)


    Dopo questo breve sunto,vediamo ora di provare a dire come potrebbe proseguire questo mese di Febbraio sull'Italia,tra l'altro è pure bisestile ,inoltre è il mio mese natale.


    5 - 15 Febbraio 2016 Previsione meteo a grandi linee per l'Italia:


    Ecmwf 12z del 4 Febbraio:








    Gfs 12z del 4 Febbraio:








    A causa del graduale abbassamento del getto perturbato nord-Atlantico con anticiclone delle azzorre spianato e graduale svuotamento delle vorticità (getto in uscita dagli states veloce),sull'Italia si potrebbe avere zonalità bassa,treno di varie perturbazioni accompagnate da aria fredda polare marittima e artico marittima,le quali però non sfonderanno più di tanto sulla nostra penisola a causa dello sbarramento alpino.
    Weather regime prevalente che definirei da EUL,visti i due anticicloni ai lati delle previste saccature in arrivo.


    5-7 Febbraio:


    Oggi 5 Febbraio ultima giornata stabile sul centro-N Italia,sul centro-S anche Sabato dovrebbe risultare stabile.
    Dal pomeriggio sera di Sabato 6,nuovo peggioramento con prime piogge sul NW italiano.
    Domenica una grossa e organizzata perturbazione potrebbe portare precipitazioni stavolta nella prima parte della giornata fino al primo pomeriggio su tutto il N Italia con cumulati pluviometrici anche notevoli sopratutto sui monti ad esclusione dell'Emilia Romagna,zona centrale presso il PO.
    Tanta neve sulle Alpi,dove dovrebbe esser caduta pure nella giornata di Venerdi,qualcosa anche in Appennino (Domenica) ma sopra i 1600 mt.
    Perturbazione che nel pomeriggio sera interesserà il resto del centro-sud penisola.


    8-15 Febbraio:


    Anche in questo frangente sono previste altre perturbazioni sulla nostra penisola con scarsissime se non nulle pause,però stavolta potrebbe sfondare più decisa l'aria fredda,sempre delle medesime tipologie descritte sopra (polare marittima e artico marittima).




    ______________________________________________


    15-29 Febbraio Italia,spunti di analisi,previsione più incerta:


    In questo frangente di tempo molto importanti per le nostri sorti saranno gli effetti dei vari warming che anche in questo momento colpiscono il VP,il loro interessamento della troposfera (AO,NAO negativi),le fasi della MJO prevista verso 7 e 8,ripresa della wave 2 e sopratutto l'elevazione dell'anticiclone azzorriano.


    Da qui poi potremo valutare meglio la situazione.


    Al momento,seguendo ciò che dicono le teleconessioni e i GM,questa seconda parte mensile potrebbe risultare leggermente meno perturbata della prima ma più fredda,dove non escludo l'arrivo oltre all'aria fredda polare marittima,artico marittima di anche quella continentale con maggior coinvolgimento delle regioni Adriatiche,tutto dipende dall'elevazione azzoriana.
    Se non ci sarà,allora dinamicità atlantica,oppure una stiratella altopressoria (hp disposto sui paralleli).




    Marzo 2016 ??:


    Volendo aggiungere,tanto per parlare,sapendo la bassa attendibilità di tale previsione,due parole su Marzo,il mese potrebbe risultare piuttosto dinamico e freddo.
    Il VP è in fase di prolungato disturbo.






    * Date il giusto valore alla mia umile analisi,le analisi a lungo termine non vanno mai prese per oro colato.




    Ai prossimi aggiornamenti.






    Fabrizio Reali Fabri93 ©

  2. #2
    Cirrus
    Data Registrazione
    Dec 2015
    Località
    Foiano della Chiana
    Messaggi
    143
    il CNMCA riassume la previsione per febbraio con questo grafico stilato lo scorso 29 gennaio:

  3. #3
    Iridescenza L'avatar di Fabri93
    Data Registrazione
    Nov 2015
    Località
    Empoli (FI)
    Messaggi
    89
    Simpatica la cartina sopra.


    Fabri93

    - - - Aggiornato - - -

    Se per voi va bene,per l'analisi delle perturbazioni che ci attendono,userò questo topic.


    Fabri93

  4. #4
    Iridescenza L'avatar di Fabri93
    Data Registrazione
    Nov 2015
    Località
    Empoli (FI)
    Messaggi
    89
    * 7 Febbraio 2016 Italia (Avviso meteo per previste intense precipitazioni e possibili problemi di natura idro-geologica) *





    L'abbassamento del getto perturbato nord-Atlantico con l'arrivo di un'intensa perturbazione porteranno un netto peggioramento del tempo su gran parte della nostra penisola.
    Sono attese quindi intense precipitazioni,i cumulati pluviometrici maggiori potremo averli sulla Liguria con punte di 150-180 mm sui monti delle zone di levante,province di Genova e La spezia dove in media si dovrebbero raggiungere ovunque i 30 e passa mm.
    In tali province è molto alto il rischio di dissesti di natura idrogelogica.
    Stesso discorso per la Toscana,dove in Appennino settentrionale di PT,MS e LU si potrebbero raggiungere punte di 150-160 mm.
    Qui è alto il rischio di dissesti idrogeologici.
    Sul resto della regione precipitazioni maggiori solo sui monti e province di PI,PO e GR,sulle restanti zone piogge intermittenti ma non preoccupanti.
    Piogge intense anche sul N Italia,Piemonte,Lombardia,Veneto,Trentino Alto Adige,Friuli Venezia Giulia,meno su Val d'Aosta,cumulati maggiori sui monti,dove però,molta sarà neve,quindi nulla di particolarmente preoccupante al piano e colline,diverso discorso per il FVG dove anche su queste zone potrebbe piovere molto.
    Precipitazioni anche sull'Emilia Romagna ma sopratutto in Appennino.
    Piogge moderate anche in Sardegna,qualcosina poi sul Lazio,Sicilia W,Umbria,Abruzzo,Marche e Calabria,altrove non sono previste precipitazioni.
    Parlando dei venti quest'ultimi sono previsti moderato-forti provenienti da S,mentre in Sardegna da NW.
    Mari piuttosto mossi,sopratutto il Tirreno e quello a W Sardegna.
    Parlando della neve,sulle Alpi faranno il pieno,soprattutto in Lombardia e parte di TTA con punte fino a 130 cm,roba notevole insomma.
    In Appennino settentrionale Toscano,un 30 cm potrebbe farli ma solo sulle vette.


    * Insomma benvenuta dinamicità nord-atlantica.


    * Previsione basata sul wrf calabrese,lamma 3 km e moloch.




    Fabrizio Reali Fabri93 ©

  5. #5
    Iridescenza L'avatar di Fabri93
    Data Registrazione
    Nov 2015
    Località
    Empoli (FI)
    Messaggi
    89
    * Venerdi 12 Febbraio 2016 (Nuova perturbazione con neve sulle Alpi e stavolta anche in Appennino tosco-emiliano) *








    Qui a Vinci (FI), piove di già moderato.
    Domani è previsto l'arrivo di una nuova perturbazione nord-atlantica con piogge, neve e venti per lo più sud-occidentali.
    La buona notizia è che secondo i modelli WRF che ho analizzato, il vento non dovrebbe esser forte come nello scorso peggioramento.
    Quindi mari si mossi ma in misura minore.
    Parlando per quanto riguarda le precipitazioni, i cumulati maggiori si potrebbero avere sulla Toscana, la quale dovrebbe esser la più colpita, poi anche il Lazio centro-meridionale.
    Viste le precipitazioni precedenti in Toscana bisognerà monitorare la situazione idrometrica costantemente, sopratutto per quanto riguarda i fiumi provenienti dall'Appennino settentrionale.
    Lo dice sia la regione Toscana che il CFR.


    Neve: Tornerà la neve,stavolta anche in Appennino settentrionale e centrale italiano,oltre che alle Alpi W.


    Neve Toscana:
    Proprio la neve in Appennino settentrionale toscano è una grande notizia,dove sono attese punte fino a 40-50 cm (max puntuali stimati da me),inoltre dalla sera possibili nevicate fino a 400 mt.


    Ps: Insomma questa volta l'Appennino Toscano,vedrà la sua neve.


    Fabrizio Reali Fabri93 ©

  6. #6
    Iridescenza L'avatar di Fabri93
    Data Registrazione
    Nov 2015
    Località
    Empoli (FI)
    Messaggi
    89
    * 14 Febbraio 2016 (San Valentino sotto la pioggia) *





    [img width=523 height=600]http://i.imgur.com/2uOdQR4.png[/img]


    Per la festa degli innamorati infatti è prevista una nuova perturbazione, in arrivo già da stanotte partendo dal NW.
    Piogge su buona parte della penisola, sopratutto lato tirrenico.
    I maggiori cumulati si dovrebbero avere sulla Liguria di Levante punte di 90 mm, Toscana settentrionale sopratutto Appennino (MS,PT,PO,LU,FI), Friuli Venezia Giulia, Lazio meridionale e tutto l'Appennino del centro-sud penisola (punte fino a 100 mm) sopratutto dal Lazio meridionale fino alla Calabria tirrenica, cumulati elevati ovunque.
    Parlando della neve, ne è attesa di nuovo tanta su tutte le Alpi, stavolta tornerà anche in Appennino settentrionale tosco-emiliano, con punte di 20 cm proprio su quello dell'Emilia Romagna.





    * Buona Domenica e Buon San Valentino




    Fabrizio Reali Fabri93 ©

  7. #7
    Iridescenza L'avatar di Fabri93
    Data Registrazione
    Nov 2015
    Località
    Empoli (FI)
    Messaggi
    89
    * 17 Febbraio 2016 Previsione meteo Italia (Ancora piogge e neve sui monti) *


    Stanotte venti moderato-forti da E e NE sul centro-N Italia, in calo solo dalle prime ore di domani, bora su Trieste.
    Il lento aggancio del cut-off da parte del getto principale porterà ancora a residue precipitazioni e neve sui monti.
    I cumulati pluviometrici maggiori si potrebbero avere su Veneto e FVG, dove però in quota, sarà neve direi dai 1200 mt.
    Mentre in Appennino tosco-emiliano, dai 800 mt in su.
    Altra neve quindi su Alpi e Appennino con cumulati moderati, fino a 70 cm sulle Alpi orientali e 30-40 cm in Appennino.








    Fabrizio Reali Fabri93 ©

  8. #8
    Nimbostratus L'avatar di Thomas_SDDP
    Data Registrazione
    Sep 2015
    Località
    San Dona' di Piave (VE)
    Messaggi
    2,050
    Ottimo, passata che si preannuncia decisa!!
    Segnalazioni meteo da:

    Cavallino - Treporti: dal lunedì al Venerdì;
    San Dona' Di Piave: il week end e le sere dopo il rientro dal lavoro

    Stazione Meteo David Vantage Pro2 senza schermatura presso giardino privato a San Dona' di Piave (VE)
    http://www.venetometeo.it/sandona/

  9. #9
    Altostratus
    Data Registrazione
    Sep 2015
    Località
    Padova - Mantova
    Messaggi
    680
    Citazione Originariamente Scritto da esenaiof Visualizza Messaggio
    il CNMCA riassume la previsione per febbraio con questo grafico stilato lo scorso 29 gennaio:
    Ad una prima rapida verifica, possiamo dire che per il Nord - salvo forse la costa ligure - di temperature in media non se ne sono viste. La pluviometria permane invece abbondante.
    Venendo al locale, a Padova le giornate più fredde di questo febbraio 2016 sono comunque risultate poco sopra la media storica. Legnaro ha segnato un'unica gelata in 16 giorni, l'Orto Botanico nemmeno quella. In compenso in poco più di metà mese (16 gg. su 29) in città siamo a quasi il doppio di precipitazioni rispetto alla media storica. La media termica dei primi 16 giorni è più vicina alla norma di marzo che a quella di febbraio. Questo dopo un dicembre salvato dalle inversioni ma secchissimo, ed un gennaio quasi normale ("rovinato" dall'ultima settimana).
    Nell'entroterra ligure, a spanne direi che è la stessa cosa, giusto un paio di gelate in più ed una breve nevicata senza accumulo.
    Il flusso persistente di perturbazioni atlantiche, senza pause in grado di portare gelate notturne, ci sta facendo vivere un febbraio molto mite anche in assenza di grandi rimonte anticicloniche africane: in questo siamo molto più simili al febbraio 2014 - che comunque fu ancora più caldo - che non ai mesi di febbraio 1998 e 1990. Come media, penso che feb2016 sarà alla fine a metà strada tra il mite feb2015 ed il mitissimo feb2014, chiudendo un triennio di inverni piuttosto miti: attenzione che però in pianura, il bimestre dic2015-gen2016 non è stato caldissimo, anzi è stato quasi normale termicamente, quindi l'inverno 2016 potrebbe comunque risultare il più fresco dei tre.
    Quanto ad anomalie termiche annuali, se solo di recente e solo mensilmente le stazioni a terra hanno raggiunto il +1°C di anomalia globale, mantenendo l'anomalia media annua intorno ai +0.5/+0.6°C globali e +0.6/+0.8°C boreali (HadCRU e GISS); le località di pianura venete sono praticamente a +1/+3°C annui da inizio secolo. Evidentemente si sommano fattori locali e regionali (continentali), alcuni dei quali stabili (es. urbanizzazione), ma altri ciclici (es. AMO) e quindi destinati a cambiare in futuro.

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •