Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 30
  1. #1
    Socio Meteotriveneto L'avatar di handel
    Data Registrazione
    Jul 2006
    Località
    Maniago PN - 310 mt. s.l.m.
    Messaggi
    1,106

    Problema sensore igrometrico

    Ieri ,giornata ventosissima come sappiamo, il sensore mi dava ur da 6 a 5 %.
    Credendolo guasto ho spostato il sensore fuori capannina in una stanza interna e il sensore ha restituito dei dati assolutamente corretti.
    Provato un reset, ho riportato il sensore in capannina e il dato ur restituito era 6%.
    Dato assolutamente anomalo.
    una mia empirica congettura è che la violenza delle raffiche , nel trafilamento attraverso le lamelle degli schemi producano all'interno delle turbolenze che , in qualche modo, asciugano ulteriormente il flusso d'aria.
    Non mi spiego altrimenti giacchè ora , con ventilazione normale, i dati sono corretti.

    Allego foto capannina in legno, aperta e schermata da tutti i lati. collocata a 2 m su tappeto erboso.

    Qualcuno sa darmi una spiegazione più scentifica della mia?

    DSCF3363.JPG

    Ringrazio sin d'ora chi mi risponderà
    Gino Lovisa

    ​http://www.maniagometeo.altervista.org

    Cos'è l'esperienza se non la memoria dei propri errori...?!
    La natura è un'artista e non ama ripetere se stessa.
    La curiosità è la madre della conoscenza.
    La meteo: passione, non ossessione!


  2. #2
    Redazione M3V
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Località
    Udine
    Messaggi
    13,390
    Citazione Originariamente Scritto da handel Visualizza Messaggio
    Ieri ,giornata ventosissima come sappiamo, il sensore mi dava ur da 6 a 5 %.
    Credendolo guasto ho spostato il sensore fuori capannina in una stanza interna e il sensore ha restituito dei dati assolutamente corretti.
    Ipotesi: sensore andato in crisi per umidità troppo bassa.
    Però ieri in media pianura non era molto bassa 30% anche se forse da te era più secco.
    Un qualche contributo alla staratura può averlo dato il periodo molto lungo a umidità elevata.
    E' da verificare quando si ripresenterà situazione a bassa umidità.


    Per quanto riguarda effetto del vento: se il flusso varia velocità ci sono degli effetti su UR , ma modesti per un flusso a 100km/h.

  3. #3
    Socio Meteotriveneto L'avatar di handel
    Data Registrazione
    Jul 2006
    Località
    Maniago PN - 310 mt. s.l.m.
    Messaggi
    1,106
    Citazione Originariamente Scritto da Albert0 Visualizza Messaggio
    Ipotesi: sensore andato in crisi per umidità troppo bassa.
    Però ieri in media pianura non era molto bassa 30% anche se forse da te era più secco.
    Un qualche contributo alla staratura può averlo dato il periodo molto lungo a umidità elevata.
    E' da verificare quando si ripresenterà situazione a bassa umidità.


    Per quanto riguarda effetto del vento: se il flusso varia velocità ci sono degli effetti su UR , ma modesti per un flusso a 100km/h.
    Grazie Alberto per la risposta,in mancanza di altri interventi, trovo la tua ipotesi non molto verosimile, giacchè se così fosse, quando ho spostato il sensore in una stanza interna, mi ha dato il giusto valore (19%) confrontato con con altro sensore residente.
    Direi che la prova da fare (se si ripresenta il fenomeno), è di tirar fuori il sensore dall capannina dalla casetta meteo e posizionarlo in qualche modo all'esterno nelle immediate vicinanze ( sperando che non piova). Da li si potrà capire se è il sensore che va in tilt con bassa Ur o se è l'effetto della turbolenza nel trafilamento dell'aria all' interno della casetta.
    xe solo da provar
    Gino Lovisa

    ​http://www.maniagometeo.altervista.org

    Cos'è l'esperienza se non la memoria dei propri errori...?!
    La natura è un'artista e non ama ripetere se stessa.
    La curiosità è la madre della conoscenza.
    La meteo: passione, non ossessione!


  4. #4
    Consiglio direttivo e Segretario Associazione M3V

    Rete Stazioni M3V

    Data Registrazione
    Dec 2005
    Località
    Bassano del Grappa 128 m slm (+ Nord 136 m) - Nove 92 m slm
    Messaggi
    2,345
    che sensore è?
    secondo me è una delle prime avvisaglie che sta partendo
    ...dal caldo sahariano, passando per la mitica brezza, arrivando al freddo dolinatore...

    Progetti in corso - Allerta Meteo (piovosità e livelli idrometrici) su 100 stazioni del Triveneto via SMS e soluzioni low cost e low power per utilizzare stazioni meteo senza l'utilizzo del PC

  5. #5
    Nimbostratus
    Data Registrazione
    May 2011
    Località
    Venezia Mestre CARPENEDO
    Messaggi
    1,674
    i sensori igrometrici classici sono di tipo capacitivo, ovvero un condensatore che varia la propria capacità in base alla conduttività tra le 2 armature data dal tasso di umidità presente, di solito sono calibrati e tarati per un range che non comprende gli estremi, può essere un 10-90% ma anche 20-80%, agli estremi il condensatore comincia a comportarsi in modo anomalo, al 100% la capacità può crollare in modo vistoso (in teoria tende a 0) viceversa a 0% può salire di parecchio (tende a infinito), la scala non sarebbe più corretta. Adesso non so di che marca è il tuo sensore ma gli Oregon tipicamente hanno difficoltà a leggere meno del 15-20%, ecco che in ambiente molto secco la curva non è più lineare e ti da un valore sballato.
    Inoltre il condensatore è soggetto a invecchiamento: con il tempo il materiale che fa da isolante e si impregna dell'umidità ambientale variando la capacità, modifica le proprie caratteristiche e può falsare la lettura: sempre gli Oregon perchè li conosco molto bene, invecchiando danno valori di UR sempre più bassi.

  6. #6
    Socio Meteotriveneto L'avatar di handel
    Data Registrazione
    Jul 2006
    Località
    Maniago PN - 310 mt. s.l.m.
    Messaggi
    1,106
    Citazione Originariamente Scritto da paolino_dam83 Visualizza Messaggio
    i sensori igrometrici classici sono di tipo capacitivo, ovvero un condensatore che varia la propria capacità in base alla conduttività tra le 2 armature data dal tasso di umidità presente, di solito sono calibrati e tarati per un range che non comprende gli estremi, può essere un 10-90% ma anche 20-80%, agli estremi il condensatore comincia a comportarsi in modo anomalo, al 100% la capacità può crollare in modo vistoso (in teoria tende a 0) viceversa a 0% può salire di parecchio (tende a infinito), la scala non sarebbe più corretta. Adesso non so di che marca è il tuo sensore ma gli Oregon tipicamente hanno difficoltà a leggere meno del 15-20%, ecco che in ambiente molto secco la curva non è più lineare e ti da un valore sballato.
    Inoltre il condensatore è soggetto a invecchiamento: con il tempo il materiale che fa da isolante e si impregna dell'umidità ambientale variando la capacità, modifica le proprie caratteristiche e può falsare la lettura: sempre gli Oregon perchè li conosco molto bene, invecchiando danno valori di UR sempre più bassi.
    Grazie, intervento davvero prezioso, secondo la tua esperienza, dopo quanto tempo possiamo decretare l'invecchaimento? 2 anni?.
    Che tu sappia si può acquistare solo il sensore (ovviamente per quel specifico modello di stazione Oregon) ?

    GRazie ancora
    Gino Lovisa

    ​http://www.maniagometeo.altervista.org

    Cos'è l'esperienza se non la memoria dei propri errori...?!
    La natura è un'artista e non ama ripetere se stessa.
    La curiosità è la madre della conoscenza.
    La meteo: passione, non ossessione!


  7. #7
    Nimbostratus
    Data Registrazione
    May 2011
    Località
    Venezia Mestre CARPENEDO
    Messaggi
    1,674
    dipende molto da come è fatto il condensatore... i vecchi sensori tipo Philips a disco avevano proprio 2 lastrine separate dall'isolante specifico che invecchiava, di solito in quelli moderni ci sono gruppi di piste disposte a pettine su un ritaglio di circuito, opportunamente distanziate con la vetronite stessa che fa da isolante, es il sensore che sto per utilizzare nella mia stazione meteo fai-da-te. Nel sensore a disco è l'isolante che invecchia, in quello con le piste a pettine invece sono proprio le piste che col tempo possono cominciare a ossidarsi (se la vernice protettiva non è di qualità) o la vetronite che può cominciare a diventare igroscopica (assorbe troppa umidità).
    Gli Oregon "nuovi" degli ultimi anni di solito cominciano a sballare dopo 2-3 anni, quelli più vecchi potevano durare anche 5. Se la stazione è del tipo senza fili recente (diciamo 2008>) va bene il sensore venduto come ricambio a 20-30 euro, a scatolino bianco con il piccolo display, adatto a qualunque stazione Oregon multicanale (è codificabile su 3 posizioni se non sbaglio), se è vecchiotta non credo funzioni perchè una volta non erano multicanale e credo utilizzassero una frequenza diversa

  8. #8
    Socio Meteotriveneto L'avatar di handel
    Data Registrazione
    Jul 2006
    Località
    Maniago PN - 310 mt. s.l.m.
    Messaggi
    1,106
    Citazione Originariamente Scritto da paolino_dam83 Visualizza Messaggio
    dipende molto da come è fatto il condensatore... i vecchi sensori tipo Philips a disco avevano proprio 2 lastrine separate dall'isolante specifico che invecchiava, di solito in quelli moderni ci sono gruppi di piste disposte a pettine su un ritaglio di circuito, opportunamente distanziate con la vetronite stessa che fa da isolante, es il sensore che sto per utilizzare nella mia stazione meteo fai-da-te. Nel sensore a disco è l'isolante che invecchia, in quello con le piste a pettine invece sono proprio le piste che col tempo possono cominciare a ossidarsi (se la vernice protettiva non è di qualità) o la vetronite che può cominciare a diventare igroscopica (assorbe troppa umidità).
    Gli Oregon "nuovi" degli ultimi anni di solito cominciano a sballare dopo 2-3 anni, quelli più vecchi potevano durare anche 5. Se la stazione è del tipo senza fili recente (diciamo 2008>) va bene il sensore venduto come ricambio a 20-30 euro, a scatolino bianco con il piccolo display, adatto a qualunque stazione Oregon multicanale (è codificabile su 3 posizioni se non sbaglio), se è vecchiotta non credo funzioni perchè una volta non erano multicanale e credo utilizzassero una frequenza diversa
    Si, la mia Oregon (multicanale) è su quella fascia d'età (2011) dunque comincerò ad entrare nell'ordine di idee di cambiare il sensore termoigrometrico, e intanto terrò sotto controllo l'attuale.

    Gino Lovisa

    ​http://www.maniagometeo.altervista.org

    Cos'è l'esperienza se non la memoria dei propri errori...?!
    La natura è un'artista e non ama ripetere se stessa.
    La curiosità è la madre della conoscenza.
    La meteo: passione, non ossessione!


  9. #9
    Nimbostratus
    Data Registrazione
    May 2011
    Località
    Venezia Mestre CARPENEDO
    Messaggi
    1,674
    dovrebbe andare bene, noi abbiamo sostituito il sensore alla stazione del 2009 con quello più recente e funziona, anche se già dopo un anno ha cominciato a sballare l'umidità indicando un 12% in meno

  10. #10
    Redazione M3V
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Località
    Udine
    Messaggi
    13,390
    Citazione Originariamente Scritto da handel Visualizza Messaggio
    trovo la tua ipotesi non molto verosimile, giacchè se così fosse, quando ho spostato il sensore in una stanza interna, mi ha dato il giusto valore (19%) confrontato con con altro sensore residente.
    Non ero convinto neanche io, ma come altri ti hanno detto è la prima cos che si pensa.
    Ma allora non c'è un spiegazione precisa che si può dare.

Discussioni Simili

  1. problema sensore vento
    Di old_nico22 nel forum Strumenti, Stazioni e Webcam
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 05-03-2014, 19:39
  2. Sensore radiazione solare
    Di gio76 nel forum Strumenti, Stazioni e Webcam
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 15-02-2014, 19:06
  3. Secondo sensore di temperatura
    Di old_renato_tv nel forum Strumenti, Stazioni e Webcam
    Risposte: 16
    Ultimo Messaggio: 29-09-2010, 12:46
  4. Sensore temperatura/umidità Davis
    Di old_matteovenuti nel forum Strumenti, Stazioni e Webcam
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 25-08-2010, 12:13

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •