Pagina 3 di 19 PrimaPrima 1234513 ... UltimaUltima
Risultati da 21 a 30 di 186
  1. #21
    Banned
    Data Registrazione
    Feb 2012
    Località
    Torre di Mosto VE (50 cm. slm... ah! ah! ah!) - Vandoies BZ (755 mt. slm)
    Messaggi
    4,208
    DESE (VE):
    Ecco ora la testimonianza che si riferisce alla fase di freddo forse più intensa dell’intero millennio, il culmine probabilmente della PEG:
    30 dicembre 1788 “Gela il fiume Dese , le paludi e la laguna. Varie persone della nostra località vanno a Venezia a piedi. I contadini ne approfittano per vendere le loro mercanzie agricole: sacchi di farina, barili divino, quarti di bue... Tutto questo trasportato su carri trainati da buoi e cavalli sopra il ghiaccio. A Dese si registrano numerosi decessi di vecchi e bambini”
    Se vi interessa io nella mia tesi di laurea dovrei avere descrizioni ancora più ampie di quelperiodo epocale!
    Siamo ormai alle porte dell’800 e intorno a questa enorme ondata di gelo si iniziano a ricostruire le prime sinottiche. Ricordo di aver letto queste testimonianze attorno a tale ondata:

    1. l’invernata freddissima a livello europeo avrebbe favorito poi l’esplodere della Rivoluzione francese causa carestie particolarmente dure;
    2. rammento testimonianza di un -17 °C registrato alla Giudecca; potrebbe corrispondere almeno a un -22 / -24 °C in terraferma;
    3. rammento altresì che gli esperti avrebbero addebitato la causa di tale irruzione, conclusasi, almeno da noi, con una enorme nevicata da scirocco all’Epifania, a una decisa espansione verso l’Europa occidentale dell’alta pressione siberiana (d’altra parte è abbastanza intuibile, i grandi geli arrivano sempre o quasi con quelle sinottiche lì).

    Franco

  2. #22
    Banned
    Data Registrazione
    Feb 2012
    Località
    Torre di Mosto VE (50 cm. slm... ah! ah! ah!) - Vandoies BZ (755 mt. slm)
    Messaggi
    4,208
    DESE (VE):
    26 maggio 1801 “E’ domenica: verso l’imbrunire viene un vento impetuoso, fa cedere diversi camini, sradica parecchie piante”
    anno 1807 “Invernata molto fredda, cade moltissima neve”
    anno 1812 “Nell’inverno cade moltissima neve, quanta non se n’era mai vista nella località a memoria d’uomo”
    anno 1819 “Freddo intenso, gelano le acque del fiume Dese e della laguna. Si può camminare con tranquillità sopra il ghiaccio”
    anno 1823 “Piena del Dese, del Marzenego e di altri fiumi, con relativi danni per il nostro territorio. Distruzione totale di tutti i raccolti”
    anno 1824 “Nevicate invernali di straordinaria abbondanza”
    anno 1828 “Quarta domenica di settembre: si alza una nuova ‘bissabova’ (tromba d’aria) che danneggia le campagne e abbatte vari camini delle case”
    1 febbraio 1830 “Il gran freddo fa gelare le acque del fiume Dese e della laguna”
    1 febbraio 1848 “Per l’invernata polare il fiume Dese ghiaccia completamente fino alle foci nella laguna”
    Franco

  3. #23
    Banned
    Data Registrazione
    Feb 2012
    Località
    Torre di Mosto VE (50 cm. slm... ah! ah! ah!) - Vandoies BZ (755 mt. slm)
    Messaggi
    4,208
    DESE (VE):
    Vi segnalo ora con particolare attenzione questa testimonianza: pensate che roba dev’essere successa! Immaginatevi immersi in quel tipo di situazione!!!
    21 dicembre 1855 “Nella mattina in tutto il nostro territorio la temperatura scende di 8 – 10 gradi sotto lo zero fino al pomeriggio del 22. Ghiacciano parte del fiume Dese e parte delle paludi. Improvvisamente alle ore 4 pomeridiane arriva un forte vento di scirocco che in poche ore fa sciogliere tutto a una temperatura di 10 gradi sopra lo zero”
    Cose da grandi città americane! Purtroppo non ci sono ancora per il 1855 le sinottiche bariche ricostruite in Wetterzentrale (iniziano dal 1871), ma a mio parere dev’essersi trattato di un’acuta espansione dell’alta siberiana subito al seguito del passaggio di un fronte freddo da settentrione, quindi improvvisa e virulenta avvezione fredda da Est con rasserenamento dei cieli e crollo termico (chissà se era anche nevicato?) Poi arrivo di gran carriera di un nuovo fronte artico con forte west-shift (non troppo, altrimenti lo scirocco non sarebbe arrivato così improvviso, più che altro formazione di una saccatura molto acuta) e immane sciroccata (probabilmente senza piogge e con risalita del livello di marea lagunare)!
    Cosa ne dite? E’ una ricostruzione verosimile?
    Franco

  4. #24
    Banned
    Data Registrazione
    Feb 2012
    Località
    Torre di Mosto VE (50 cm. slm... ah! ah! ah!) - Vandoies BZ (755 mt. slm)
    Messaggi
    4,208
    DESE (VE):
    Agosto 1863 “Nel territorio di Dese i raccolti sono distrutti dalla siccità estiva e dalla tempesta”
    anno 1864 “Temperature polari con dodici gradi sottolo zero imperversano costantemente per parecchi giorni nella località di Dese. Ghiacciano le acque del fiume e della laguna”
    4 agosto 1865 “Uragano con tempesta che distrugge vari fabbricati”
    Franco

  5. #25
    Banned
    Data Registrazione
    Feb 2012
    Località
    Torre di Mosto VE (50 cm. slm... ah! ah! ah!) - Vandoies BZ (755 mt. slm)
    Messaggi
    4,208
    DESE (VE):
    Questa è una testimonianza a mio parere eccezionale, perchè propone un dato estremo poi più battuto da nessun’altra registrazione (ovviamente bisogna vedere la correttezza degli strumenti, etc...)
    15 maggio 1868 “Caldo eccezionale: temperatura registrata all’ombra nel territorio di Dese: 37°”
    Peccato che per pochi anni non ci siano ancora le sinottiche ricostruite disponibili!!!
    Franco

  6. #26
    Banned
    Data Registrazione
    Feb 2012
    Località
    Torre di Mosto VE (50 cm. slm... ah! ah! ah!) - Vandoies BZ (755 mt. slm)
    Messaggi
    4,208
    ATTENZIONE: da qui in avanti abbiamo le ricostruzioni sinottiche fornite da Wetterzentrale sia per le bariche che per le termiche!!!
    Quindi in occasione di testimonianze di particolare significato aggiungerò un breve commento sulla situazione barica e termica a 850 hpa; mannaggia, non so postare le carte, ma comunque potete andare a vedervele comodamente su Wetterzentrale!
    Franco

  7. #27
    Banned
    Data Registrazione
    Feb 2012
    Località
    Torre di Mosto VE (50 cm. slm... ah! ah! ah!) - Vandoies BZ (755 mt. slm)
    Messaggi
    4,208
    DESE (VE):
    14 febbraio 1877 “Nella località di Dese a causa di una invernata glaciale, vengono chiamate 53 persone che raccolgono il ghiaccio in 23 carri per trasportarli nelle ghiacciaie comunali della Deputazione di Favaro”
    Allora, che dire di questa invernata “glaciale?” Ecco cosa risulta dalle SINOTTICHE:
    1^ metà di dicembre decisamente calda con aria da SW sempre; 2^ metà di dicembre idem, con tanto scirocco e pioggia, molto caldo salvo una breve incursione fredda dall’alta russa attorno al 27 (-8 °C a 850 hpa), poi di nuovo tanto SW!
    1^ metà di gennaio da INCUBO, aria sempre da Sud, il 10 abbiamo +8 °C a 850 hpa!!! 2^ metà di gennaio che si raffredda solo dopo il 20 per una espansione dell’hp russa (-9 °C a 850 hpa) presto riassorbita a favore di altri fornti occidentali miti.
    1^ metà di febbraio che inizia con aria da Ovest, viene da chiedersi: ma dov’era tutto sto freddo??? Poi , di nuovo INCUBO, hp e aria da Ovest!
    2^ metà del mese con un po’ di aria da Nordovest, ma nulla di che! Davvero viene da chiedersi come le testimonianze storiche abbiano potuto tramandare un’invernata “glaciale”???? Boh???
    Franco

  8. #28
    Banned
    Data Registrazione
    Feb 2012
    Località
    Torre di Mosto VE (50 cm. slm... ah! ah! ah!) - Vandoies BZ (755 mt. slm)
    Messaggi
    4,208
    DESE (VE):
    13 dicembre 1878 “Nella località di Dese a causa delle forti nevicate i lavoratori impiegati per lo sgombero della neve sono 22”
    Qua sì, ci siamo: grande pattern Scand++ con basse pressioni tra Europa centrale e Mediterraneo, correnti da Nordest e -12 °C a 850 hpa il 13!

    30 gennaio 1880 “L’inverno è molto freddo con temperature polari; si hanno gravi ripercussioni sulla popolazione”
    In effetti si nota molta hp russa, probabilmente secca ma freddina alquanto!

    Franco

  9. #29
    Banned
    Data Registrazione
    Feb 2012
    Località
    Torre di Mosto VE (50 cm. slm... ah! ah! ah!) - Vandoies BZ (755 mt. slm)
    Messaggi
    4,208
    DESE (VE):
    Apocalisse estiva:
    15 luglio 1890 “L’azione devastatrice della grandine viene illustrata dal Sindaco Giuseppe Massetti alla giunta comunale di Favaro V.to: ‘verso le ore 10.30 del mattino del 7 luglio 1890 s’addensarono sopra il nostro territorio di Dese delle nubi, minacciando un temporale di vasta proporzione, dirigendosi verso il mare. Il vento circolare le respinse verso terra, all’improvviso cadde per 45 minuti una grandinata, fra le più terribili che la memoria dell’uomo ricordi. Sotto la percossa devastatrice della grandine si piegarono alberi d’alto fusto e parecchie piante da frutto. Sono distrutti tutti i raccolti di cereali. La terra fu ricoperta da uno strato alto dai 10 ai 15 cm., come dopo una nevicata. Qua e là animali da cortile e da pollaio, circa 5000 capi vennero ammazzati dalla grandine, per lo stesso effetto il pesce galleggiava morto sulle acque dei fossi e scoli taluni dei quali erano coperti di ghiaccio. Gente pratica e pescatori del luogo calcolarono 80 q. di pesce morto.”
    La causa di tutto ciò? Un corposo fronte freddo arrivato dai Paesi Bassi e Gran Bretagna, un tipico fronte freddo estivo da Nordovest, con termica che il giorno 8 arriva a +13 °C circa a 850 hpa. Nulla di eccezionale, ma una bella sferzata fresca!
    Franco

  10. #30
    Banned
    Data Registrazione
    Feb 2012
    Località
    Torre di Mosto VE (50 cm. slm... ah! ah! ah!) - Vandoies BZ (755 mt. slm)
    Messaggi
    4,208
    DESE (VE):
    5 maggio 1905 “Straripamento del Dese: tutte le campagne circostanti sono allagate. I raccolti vanno completamente distrutti”
    Inizio di maggio in effetti con importante depressione sull’Europa occidentale e gran flusso umido da Sud su di noi.

    23 luglio 1927 “Dopo una lunga siccità e una giornata afosa con +32 °C all’ombra, si scatena un furioso temporale e un uragano con grandine grossa come noci spinta dal vento. La furia degli elementi sradica alberi e abbatte camini e tetti delle case. La nostra vecchia chiesa, essendo già in uno stato di degrado strutturale, a causa di questo uragano subisce ulteriori danni. In tutto il territorio l’uragano causa una strage di bestiame e molte vittime umane”
    Non sembra essere stato un luglio eccezionalmente caldo prima dell’evento, forse secco sì; comunque il temporale è stato causato da un passaggio da Ovest – Nordovest anche abbastanza rinfrescante, con una +13 °C a 850 hpa il giorno 24.

    Franco

Discussioni Simili

  1. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 17-04-2015, 09:02
  2. Video storici e inediti
    Di old_andrea nel forum Meteo nord-est
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 27-11-2009, 15:00
  3. Conferenza: gli eventi meteorologici dell'inverno 2008-2009
    Di old_Bozzy nel forum Meteo nord-est
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 09-08-2009, 19:50

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •