PDA

Visualizza Versione Completa : termometro a massima e minima



old_Bufera87
15-11-2008, 13:07
ciao! discutendo a lezione di laboratorio se i termometri a minima e massima abbiano una taratura della scala diversa tra le basse e le alte temperature, non siamo riusciti a trovare una risposta sicura e convincente.

la prof afferma che gli esempi che le ho portato, (dove secondo me si vede bene che a temperature sopra i 40°c circa, le suddivisioni sono ben più ampie delle suddivisioni a basse temperature, diciamo vicine ai -30, che altrettanto tendono ad essere sempre più strette) sono vecchi e quindi tarati male...e che le suddivisioni devono essere tutte uguali. però io li ho sempre visti così, con queste differenze nelle suddivisioni.

non ho trovato spiegazioni in rete... ma magari altri possono mettere foto, stando attendi agli effetti di parallasse...

questo è quello che cerco di capire
http://www.postimage.org/Pq145m5A.jpg (http://www.postimage.org/image.php?v=Pq145m5A)


in questa scheda, che è la stessa che ci ha dato la prof, si vede quello che sostengo io, anche se potrebe essere spiegato dalla prospettiva con cui è stata scattata la foto...
http://www.meteolab.it/meteoschools/dep ... inmax.html (http://www.meteolab.it/meteoschools/depinedo/minmax.html)

qui ci sono alcuni termometri, e guardando bene si vedono le differenze di scala..
http://www.barotherm.it/img_prodotti/MINIMA_MASSIMA.jpg

qui è particolarmente evidente
http://www.gusminibalconi.com/Fotografie/MassimaMinimaGB.jpg

old_verza81
15-11-2008, 13:29
Non è perchè alle alte temperature il mercurio (come tutti gli altri elementi) si dilata col calore?

old_Bufera87
15-11-2008, 13:51
si, penso sia quello il motivo... la diversa dipendenza della dilatazione volumica che a basse e alte temperature è diversa...

old_gian88
15-11-2008, 15:13
Dalle foto sembra proprio evidente la differenza e la si può notare meglio secondo me se si guardano ad esempio (nell'ultima foto postata da Andrea) le linee dei -30 e +50 in alto come sono sfasate mentre scendendo, sempre le linee delle temperature per così dire "tonde", tendono a riallinearsi, come ad esempio la linea dello zero a sinistra e dei venti a destra.
Secondo me potrebbe essere dovuto al fatto che all'interno sono presenti due liquidi diversi (alcool e mercurio) che rispondono in maniera diversa alla dilatazione termica e quindi secondo me la taratura tiene conto di ciò :pensieroso

old_Bufera87
15-11-2008, 19:02
si infatti, io sostengo che sia questo il motivo... però la prof afferma che sia per una errata taratura...
ovviamente non voglio criticare la prof, ma solo dare una spiegazione plausibile a quello che osservo... :up

zampatafredda
15-11-2008, 20:59
... e se fosse un effetto ottico dato dalle diverse tonalità di colore o di carattere stampato?? :pensieroso

E' vero che il mercurio è soggetto a dilatazione volumetrica, ma non vedo perchè, a determinate t°, non debba più presentare, a parità di pressione, le caretteristiche di espansione proprie; sia a -10° che a +40° la dilatazione mantiene caratteristiche di espansione o ritrosione uguali

Teoricamente appoggio la prof .pro:::)
Praticamente appoggio Bufera... a vista gli spazi tra le linee di gradazione sono differenti :pensieroso
:ciauz1

Gigi600
15-11-2008, 21:11
Sono andato a prendere in mezzo alla siepe il mio secondo termometro avrà 18 anni :smoke
Ho misurato :
Tra lo zero e -30°C ci sono 35 mm
Tra lo zero e + 30°C ci sono 38 mm
la scala è omogenea il resto

Gigi :ciauz1

old_pec
15-11-2008, 21:17
Ciao bufera,in effetti è complesso perche ogni metallo si espande secondo la formula
L= Lo (@ T)
dove:
L= lunghezza finale
Lo= lunghezza a 0 °C
@=coefficiente di allungamento che varia di metallo in metallo
T=temperatura

a costo di dire una cazzata:
L'espansione dovrebbe esser lineare e non progressiva, tuttavia se nel tubicino ce una miscela tutto cio cambia perche se ricordo bene le soluzioni appunto seguono una progressione e non una linearita nell'aumento di volume somministrando loro calore.

Gigi600
15-11-2008, 21:39
Ho fatto il pignolo :smoke così ho colto l'occasione per pulirlo
Non ho il calibro qui ma con il metro sembra che tra
-20 e -30 ci siano 10 mm
-10 e -20 ci siano 11 mm
0 e -10 ci siano12 mm
0 e +10 ci siano12 mm
+10 e+20 ci siano12,5 mm
+20 e +30 ci siano13 mm
+30 e +40 ci siano13,5 mm
+40 e + 50 ci siano13,5mm

Gigi :ciauz1

old_Dellork
16-11-2008, 00:19
Io punto tutto sulla dilatazione non lineare del Mercurio mescolato all'alcool (presente nei termometri minima/massima)...

old_Bufera87
16-11-2008, 23:40
Ho fatto il pignolo :smoke così ho colto l'occasione per pulirlo
Non ho il calibro qui ma con il metro sembra che tra
-20 e -30 ci siano 10 mm
-10 e -20 ci siano 11 mm
0 e -10 ci siano12 mm
0 e +10 ci siano12 mm
+10 e+20 ci siano12,5 mm
+20 e +30 ci siano13 mm
+30 e +40 ci siano13,5 mm
+40 e + 50 ci siano13,5mm

Gigi :ciauz1

differenze di circa 3mm tra i due fondoscala dunque.. si, secondo me è una cosa vera per questo tipo di termometri ;) :ciauz1

old_Albert0
17-11-2008, 15:28
In genere ramo massima e ramo minima non segnano uguale.
Sai perchè e quale è giusto?