PDA

Visualizza Versione Completa : [OT] Stagione degli uragani atlantici in tono minore ?



old_Remigio zago
17-06-2006, 14:28
Acque decisamente più fredde dell'anno scorso intorno a Capo Verde (la fucina degli uragani) e lungo tutto il percorso delle Easterly waves, dall'Africa occidentale alle piccole Antille fino all'interno del Golfo del Messico, segno forse di una imprevista accelerazione del nastro trasportatore (CDG), evidenziata anche da un minor gradiente termico delle acque intorno a Terranova ...potrebbe anche essere frutto di una MJO molto debole nelle ultime due stagioni, ma l'inerzia termica dell'oceano lascia pochi margini ai dubbi troposferici.

Ecco le mappe a confronto:

2005

http://www.osdpd.noaa.gov/PSB/EPS/SST/data/anomnight.6.18.2005.gif

2006

http://www.osdpd.noaa.gov/PSB/EPS/SST/data/anomnight.6.16.2006.gif

old_bugimeteo
18-06-2006, 12:05
Con un oceano così la stagione sarà comunque movimentata come previsto dai modelli a lunga scadenza, ma non paragonabile a quella record dello scorso anno.
Ricordo infatti che ad una temperatura superficiale oceanica più alta della norma non segue un numero maggiore di uragani ma aumenta (e di molto)la probabilità che questi siano molto intensi.
Quindi io penso ad un numero poco sopra la media di uragani ma con una alta percentuale di Cat 3-4-5 :smoke :smoke :smoke :ciauz1

Philip
18-06-2006, 15:19
Quoto tutti e due, segnalo anche una debole Nina sul Pacifico meridionale.

old_Geppox
18-06-2006, 20:54
One in Six Americans Could be Directly Impacted by 2006 Hurricane Season!

AccuWeather.com Hurricane Center Forecasts Potential Ripple Effect for All Americans



Joe Bastardi On the 2006 Hurricane Forecast



STATE COLLEGE, PA, May 15, 2006-The AccuWeather.com Hurricane Center, led by Chief Forecaster Joe Bastardi, today released its 2006 hurricane season forecast. An active hurricane season appears imminent, which could have major repercussions for the U.S. economy and the one in six Americans who live on the Eastern Seaboard or along the western Gulf of Mexico.

For the 2006 Hurricane Season-which traditionally runs from June 1 through November 30-Bastardi and his team are forecasting that six tropical cyclones will make landfall in the U.S. Five of these landfalling storms are likely to be hurricanes, with three being major hurricanes of Category 3 or greater.

"The 2006 season will be a creeping threat," said Bastardi. "Early in the season-June and July-the Texas Gulf Coast faces the highest likelihood of a hurricane strike, possibly putting Gulf energy production in the line of fire. As early as July, and through much of the rest of the season, the highest level of risk shifts to the Carolinas. From mid-August into early October, the window is open for hurricane strikes to spread northward to the more densely populated Northeast coast. At the very end of the season, southern Florida also faces significant hurricane risk."

"There are few areas of the U.S. East Coast and Gulf of Mexico that will not be in the bull's eye at some point this season," said Ken Reeves, AccuWeather's Director of Forecast Operations. Ironically, though, the region that was hammered the hardest last year-the central and eastern Gulf Coast-has one of the lower probabilities of receiving another major hurricane strike in 2006."

Added Reeves, "This is not to say that hard-hit New Orleans has nothing to worry about. Because the city's defenses have been so compromised by Hurricane Katrina, even a glancing blow from a hurricane elsewhere could spell trouble for the city."

How the 2006 Hurricane Season Will Compare to the 2005 Season
Following on the heels of 2005's record-shattering hurricane season, 2006 will feature fewer storms, but will still be a season of above-average storm frequency. "There were 28 named storms last year, and we are expecting far fewer storms during this season. But keep in mind that it is not the number of storms that is significant, it is where they make landfall that sets the tone for the season," said Reeves.

Last year, there were eight tropical cyclone landfalls in the U.S., including two separate strikes by Katrina as the storm crossed the Florida peninsula and then plowed into the central Gulf Coast. Four of these were major hurricanes-Category 3 or stronger-at one of their landfalls: Dennis, Katrina, Rita, and Wilma. The AccuWeather.com Hurricane Center forecasts six landfalling storms-five hurricanes and a tropical storm-this year, with three of the hurricanes being major upon landfall.

Said AccuWeather.com Hurricane Center Meteorologist Bernie Rayno, "With the exception of the southern tip of the Florida peninsula, almost all the damage wrought by last year's storms in the U.S. occurred along the Gulf Coast. In recent history, it is the Gulf coast and the East Coast from the Carolinas southward that have borne the brunt of U.S. hurricane strikes. Because of this, people may be unaware that portions of the Northeast coast have been severely damaged by major hurricanes in the past, and that there is a dramatically increased likelihood that over the next five years the Northeast could be hit by a major hurricane. This could be the year."

Rayno also noted that in general, the fast-moving nature of tropical cyclones in the Northeast will leave little time to protect property and lives. "Preparation is the key, since time is a perishable commodity when a hurricane is approaching the coast."

Added Bastardi, "Because it has been decades since the Northeast was hit by a major hurricane, some residents in the Northeast have become complacent regarding the threat of a hurricane. It is for this reason that we have been warning of elevated danger from hurricanes in the Northeast since March, when we first identified that patterns that could lead to such an occurrence this year or in the near future."

Said Reeves, "Last year's hurricane season had a tremendous impact on the U.S. economy, with the flooding of New Orleans, severe damage to many Gulf Coast communities, and the huge jump in energy prices that resulted when oil and natural gas production was disrupted. While the effects from last season will not be exactly repeated, there are many scenarios that could lead 2006 to be another costly season for the U.S.-another major strike in the western Gulf could again hamper energy production, or a hurricane along the heavily developed Northeast coast could lead to widespread property damage and put many lives at risk."


-

old_Geppox
18-06-2006, 21:00
Hurricane Forecast: "Very Active" Season, Five Major Storms Expected


Willie Drye
for National Geographic News
May 31, 2006

Forecasters at Colorado State University (CSU) in Fort Collins say the 2006 hurricane season will be "very active," producing five major storms between June 1 and November 30.

But the experts doubt that this summer's will be as spectacularly destructive as last year's.

Meteorologists William Gray and Phil Klotzbach at CSU released their forecast this morning.

They expect 17 named tropical storms to form, nine of which are expected to develop into hurricanes. Of those nine, five will grow into at least Category 3, or major, hurricanes.

The CSU forecasters add that there's an 82 percent probability that one major hurricane will make landfall somewhere on the U.S. coast. That contrasts with an average likelihood of 52 percent.

The scientists also say that Florida and the East Coast are the most likely places to be hit by a hurricane, judging by the upper-level winds that steer the storms.

In a prepared statement, Klotzbach said the Atlantic Ocean "remains anomalously warm." Hurricanes draw their power from warm ocean water.

The scientists also note that the weather condition known as El Niño is not present this season.

El Niño creates upper-level winds and other conditions that make it difficult for hurricanes to develop.

"When the tropical Atlantic is warm and neutral conditions are present, Atlantic Basin hurricane activity is usually enhanced," Klotzbach said.

old_Remigio zago
17-07-2006, 22:54
Per il momento stagione non ancora iniziata, mentre lo scorso anno già 3 uragani (Cindy, Dennis e Emily) rispettivamente classe 1-3-3 avevano causato 49 vittime.
Resto sempre convinto che la prossima sarà una stagione degli uragani sottomedia sia x quantità che per qualità, nonostante le allarmistiche previsioni di NOAA.

:ciauz1

old_bugimeteo
19-07-2006, 07:36
Inizia ora: ecco Beril con una traiettoria altina :smoke

http://tsr.mssl.ucl.ac.uk/tracker/dynamic/images/N.png

old_Remigio zago
03-08-2006, 11:34
Per il momento stagione non ancora iniziata, mentre lo scorso anno già 3 uragani (Cindy, Dennis e Emily) rispettivamente classe 1-3-3 avevano causato 49 vittime.
Resto sempre convinto che la prossima sarà una stagione degli uragani sottomedia sia x quantità che per qualità, nonostante le allarmistiche previsioni di NOAA.

(17 Luglio)

:ciauz1

Siamo al 3 Agosto e neanche Chris riuscirà a diventare Uragano.....

stefano_vi
03-08-2006, 11:36
infatti dal satellite avevo anche io qualche dubbio nelle ultime due settimane... e anche a largo di capo verde non si vede un sistema organizzato.... l'america per quest'anno gode di buona salute!!! (e qualcuno mi dice stamattina al tg che il petrolio aumenta per gli uragani nel golfo del messico.... )

old_Snoww
03-08-2006, 11:39
[quote="remigio zago":bffe4]Per il momento stagione non ancora iniziata, mentre lo scorso anno già 3 uragani (Cindy, Dennis e Emily) rispettivamente classe 1-3-3 avevano causato 49 vittime.
Resto sempre convinto che la prossima sarà una stagione degli uragani sottomedia sia x quantità che per qualità, nonostante le allarmistiche previsioni di NOAA.

(17 Luglio)

:ciauz1

Siamo al 3 Agosto e neanche Chris riuscirà a diventare Uragano.....[/quote:bffe4]


;10) ;10) ;10)

old_Remigio zago
03-08-2006, 12:35
infatti dal satellite avevo anche io qualche dubbio nelle ultime due settimane... e anche a largo di capo verde non si vede un sistema organizzato.... l'america per quest'anno gode di buona salute!!! (e qualcuno mi dice stamattina al tg che il petrolio aumenta per gli uragani nel golfo del messico.... )

Fra poco ci diranno che il petrolio aumenta perchè NON ci sono stati uragani nel golfo del messico e i tecnici delle piattaforme festeggiano invece di estrarre...... ;66))) :11) :11) ...

:sconsolato

old_Remigio zago
04-08-2006, 19:47
E anche Chris è abortito prima di nascere.....

Intanto la linea di convergenza intertropicale, assolutamente improduttiva, si sta prematuramente spostando verso l'Equatore........Isole di Capo Verde già fuori dai giochi, e di conseguenza Mediterraneo già preda del fronte polare......

Grande toppata di NOAA ???

:fischiet

http://oiswww.eumetsat.org/SDDI/html/images/out/SDDI-20060804-1800-BNW-08-IR_108-00-800.jpg

old_Remigio zago
07-08-2006, 11:17
7 Agosto, nulla è cambiato tranne un ulteriore indebolimento delle easterly waves intorno a Capo Verde....

http://oiswww.eumetsat.org/SDDI/html/images/out/SDDI-20060807-0900-BNW-08-IR_108-00-800.jpg

old_verza81
07-08-2006, 11:33
fin'ora non ce n'è stato neanche uno, neanche di categoria 1 al suo landfall?

old_paolo zamparutti
07-08-2006, 11:39
fin'ora non ce n'è stato neanche uno, neanche di categoria 1 al suo landfall?

http://weather.unisys.com/hurricane/atlantic/2006/index.html

:ciauz1

old_verza81
07-08-2006, 11:47
solo tempeste tropicali ;10)

old_Remigio zago
09-08-2006, 07:50
E anche in National Hurricane Center (NHC - NOAA) sta tornando sui suoi passi.......

http://www.noaanews.noaa.gov/stories2006/s2678.htm

old_Remigio zago
16-08-2006, 10:21
Altra settimana passata e dalle immagini del sat sembra proprio che ne passerà almeno un'altra senza nulla di nuovo nell'Atlantico tropicale....
Se consideriamo che una Easterly wave impiega circa una settimana per attraversare l'oceano Atlantico e che attualmente scarseggiano i sistemi convettivi perfino all'interno dell'Africa occidentale, possiamo dire con apprezzabile sicurezza che il resto del mese passerà nella quiete più assoluta....

http://oiswww.eumetsat.org/SDDI/html/images/out/SDDI-20060816-0600-BNW-08-IR_108-00-800.jpg

old_Snoww
16-08-2006, 10:28
Il Thread è stato aperto il 17 Giugno, il solito Remigio!! ;10) ;)

old_marvin
16-08-2006, 10:50
Altra settimana passata e dalle immagini del sat sembra proprio che ne passerà almeno un'altra senza nulla di nuovo nell'Atlantico tropicale....
Se consideriamo che una Easterly wave impiega circa una settimana per attraversare l'oceano Atlantico e che attualmente scarseggiano i sistemi convettivi perfino all'interno dell'Africa occidentale, possiamo dire con apprezzabile sicurezza che il resto del mese passerà nella quiete più assoluta....

Beh, non credo che nessuno piangerà per l'assenza di uragani .... :fischiet :sorriso1 :sorriso1

old_fabio76
18-08-2006, 17:33
Si, ok, ma la stagione degli uragani è fino a novembre.Certo, se nn si è scaldata in questi mesi l'acqua, tanto meno ci sarà ora il gradiente termico che serve x quei bestioni, ma con la natura niente è sicuro.

:ciauz1 :ciauz1

old_bugimeteo
18-08-2006, 19:21
Con un oceano così la stagione sarà comunque movimentata come previsto dai modelli a lunga scadenza, ma non paragonabile a quella record dello scorso anno.
Ricordo infatti che ad una temperatura superficiale oceanica più alta della norma non segue un numero maggiore di uragani ma aumenta (e di molto)la probabilità che questi siano molto intensi.
Quindi io penso ad un numero poco sopra la media di uragani ma con una alta percentuale di Cat 3-4-5 :smoke :smoke :smoke :ciauz1

mi son fidato troppo dei modelli ;11;) ;11;) ;11;) per fortuna che Remigio con un ragionamento impeccabile ha dimostrato ancora una volta che la "Ratio" è ancora superiore ai "Cip" ;10) ;10) ;10)

old_manta
22-08-2006, 17:01
Ed ecco che un lumicino si accende in Atlantico....forse una Depressione più organizzata Denominata "Four" potrebbe essere il primo uragano Atlantico della stagione; a mio avviso lo sarà.

Le previsioni a 96 h infatti la prevedono con venti a 65 KT equivalenti ad un Cat 1 della scala Saffir Simpson.

Attualmente si trova ad W delle isole di Capo Verde, qualcuno trova le immagini satellitari?

old_And9
22-08-2006, 17:05
Ed ecco che un lumicino si accende in Atlantico....forse una Depressione più organizzata Denominata 2Four" potrebbe essere il primo uragano Atlantico della stagione; a mio avviso lo sarà.

Le previsioni a 96 h infatti la prevedono con venti a 65 KT equivalenti ad un Cat 1 della scala Saffir Simpson.

Devo ancora vedere le immagini satellitari...qualcuno le trova?



http://imkhp2.physik.uni-karlsruhe.de/~muehr/satpicsf/eumetsat/CTOTM.jpg

old_manta
22-08-2006, 17:07
Grazie....in effetti sembra molto più organizzata delle precedenti, pressione a 1007 hPa e comincia anche a prendere le sembianze di un uragano.....probabilmente lo diventerà prima delle 96 h.

old_And9
25-08-2006, 10:43
quello credo si perda in atlantico... direzione troppo settentrionale...

http://icons.wunderground.com/data/images/at200604.gif


OCCHIO invece a questo cucciolo ;) diretto in acque calde ed in zone "danger"



http://icons.wunderground.com/data/images/at200605.gif

old_manta
25-08-2006, 10:46
Infatti, Debby andrà dissipandosi ha cambiato totalmente traiettoria da quella prevista inizialmente...."five" invece mi sa che potrebbe essere proprio il primo.

old_paolo zamparutti
25-08-2006, 10:51
Infatti, Debby andrà dissipandosi ha cambiato totalmente traiettoria da quella prevista inizialmente...."five" invece mi sa che potrebbe essere proprio il primo.


ah infatti, traiettoria molto "promettente" (se mi sentissero quelli rischiano di averlo sulla testa,,,)

old_Remigio zago
25-08-2006, 11:03
Le ultime proiezioni dei maggiori centri di previsione nord-americani danno per imminente il passaggio della depressione tropicale FIVE a tempesta tropicale ERNESTO, ma senza ulteriori grossi sviluppi del sistema che si sposta lentamente verso W sotto ad un'area di debole shear, quindi poco favorevole ad una rapida intensificazione del vortice. E' possibile all'inizio della settimana prossima che ERNESTO diventi un uragano di cat. 1, tra l'altro il primo della stagione. E' altrettanto probabile che invece ERNESTO possa rimanere TS cominciando presto a curvare verso NW sulle Bahamas per venire poi catturato dalle westerlies.
Debby invece è ormai in fase di dissipazione in acque ormai piuttosto fredde.

:ciauz1

old_manta
25-08-2006, 11:09
Le ultime proiezioni dei maggiori centri di previsione nord-americani danno per imminente il passaggio della depressione tropicale FIVE a tempesta tropicale ERNESTO, ma senza ulteriori grossi sviluppi del sistema che si sposta lentamente verso W sotto ad un'area di debole shear, quindi poco favorevole ad una rapida intensificazione del vortice. E' possibile all'inizio della settimana prossima che ERNESTO diventi un uragano di cat. 1, tra l'altro il primo della stagione. E' altrettanto probabile che invece ERNESTO possa rimanere TS cominciando presto a curvare verso NW sulle Bahamas per venire poi catturato dalle westerlies.
Debby invece è ormai in fase di dissipazione in acque ormai piuttosto fredde.

:ciauz1

Grazie Remigio, sempre molto preciso!!! ;10)

old_And9
25-08-2006, 12:23
Le ultime proiezioni dei maggiori centri di previsione nord-americani danno per imminente il passaggio della depressione tropicale FIVE a tempesta tropicale ERNESTO, ma senza ulteriori grossi sviluppi del sistema che si sposta lentamente verso W sotto ad un'area di debole shear, quindi poco favorevole ad una rapida intensificazione del vortice. E' possibile all'inizio della settimana prossima che ERNESTO diventi un uragano di cat. 1, tra l'altro il primo della stagione. E' altrettanto probabile che invece ERNESTO possa rimanere TS cominciando presto a curvare verso NW sulle Bahamas per venire poi catturato dalle westerlies.
Debby invece è ormai in fase di dissipazione in acque ormai piuttosto fredde.

:ciauz1

Grazie Remigio, sempre molto preciso!!! ;10)

quoto, ottimo ;10)

old_bugimeteo
25-08-2006, 16:24
Le ultime proiezioni dei maggiori centri di previsione nord-americani danno per imminente il passaggio della depressione tropicale FIVE a tempesta tropicale ERNESTO, ma senza ulteriori grossi sviluppi del sistema che si sposta lentamente verso W sotto ad un'area di debole shear, quindi poco favorevole ad una rapida intensificazione del vortice. E' possibile all'inizio della settimana prossima che ERNESTO diventi un uragano di cat. 1, tra l'altro il primo della stagione. E' altrettanto probabile che invece ERNESTO possa rimanere TS cominciando presto a curvare verso NW sulle Bahamas per venire poi catturato dalle westerlies.
Debby invece è ormai in fase di dissipazione in acque ormai piuttosto fredde.

:ciauz1

Ciao Remigio, premetto che non sono molto efferato in questo campo, ma da quel che ricordo valori di wind shear bassi sono ideali per lo sviluppo di uragani mentre alti valori riescono a spegnere questo tipo di tempeste......O mi ricordo male???? :blink: :blink: :blink: :ciauz1

old_And9
25-08-2006, 16:30
Le ultime proiezioni dei maggiori centri di previsione nord-americani danno per imminente il passaggio della depressione tropicale FIVE a tempesta tropicale ERNESTO, ma senza ulteriori grossi sviluppi del sistema che si sposta lentamente verso W sotto ad un'area di debole shear, quindi poco favorevole ad una rapida intensificazione del vortice. E' possibile all'inizio della settimana prossima che ERNESTO diventi un uragano di cat. 1, tra l'altro il primo della stagione. E' altrettanto probabile che invece ERNESTO possa rimanere TS cominciando presto a curvare verso NW sulle Bahamas per venire poi catturato dalle westerlies.
Debby invece è ormai in fase di dissipazione in acque ormai piuttosto fredde.

:ciauz1

Ciao Remigio, premetto che non sono molto efferato in questo campo, ma da quel che ricordo valori di wind shear bassi sono ideali per lo sviluppo di uragani mentre alti valori riescono a spegnere questo tipo di tempeste......O mi ricordo male???? :blink: :blink: :blink: :ciauz1
lascio a voi esperti questo che ho trovato, effetivamente...

Tuttavia, l’alta temperatura delle acque oceaniche, quantunque sia una condizione assolutamente
necessaria, tuttavia non sempre è anche una condizione sufficiente. Devono sussistere, infatti, anche
alcuni fattori concomitanti favorevoli, ma, soprattutto, almeno qualcuna delle seguenti condizioni:

- scarsa ventosità e, comunque, le correnti orientali intertropicali, sia al suolo che in quota,
devono essere più deboli del normale: questa condizione favorisce la creazione e lo sviluppo
di moti convettivi verticali che interessano tutta la troposfera;
- scarso shear del vento, vale a dire scarsa variazione della velocità e della direzione del vento
con la quota: questa condizione implica l’assenza lungo la verticale di stratificazione di
masse d’aria differenti e di moti laminari delle masse d’aria e, quindi, il rimescolamento
verticale viene favorito;
- alta pressione a livello della tropopausa (12-15 km di quota) e bassa pressione al suolo:
questa condizione implica che l’intera troposfera è dilatata e che sussistono già condizioni di
instabilità per motivi termodinamici;
- presenza di aerosol atmosferici, questa condizione implica che la condensazione del vapore
attorno a tali aerosol (che diventano nuclei di condensazione) viene favorita, e quindi la
formazione delle nubi viene facilitata ed accelerata
- assenza, per quanto riguarda gli uragani atlantici, del fenomeno di El Nino sul Pacifico, che
a causa delle modifiche che induce sulla circolazione atmosferica, perturba i fattori
precedenti.


;10)

old_Remigio zago
26-08-2006, 09:02
Le ultime proiezioni dei maggiori centri di previsione nord-americani danno per imminente il passaggio della depressione tropicale FIVE a tempesta tropicale ERNESTO, ma senza ulteriori grossi sviluppi del sistema che si sposta lentamente verso W sotto ad un'area di debole shear, quindi poco favorevole ad una rapida intensificazione del vortice. E' possibile all'inizio della settimana prossima che ERNESTO diventi un uragano di cat. 1, tra l'altro il primo della stagione. E' altrettanto probabile che invece ERNESTO possa rimanere TS cominciando presto a curvare verso NW sulle Bahamas per venire poi catturato dalle westerlies.
Debby invece è ormai in fase di dissipazione in acque ormai piuttosto fredde.

:ciauz1

Ciao Remigio, premetto che non sono molto efferato in questo campo, ma da quel che ricordo valori di wind shear bassi sono ideali per lo sviluppo di uragani mentre alti valori riescono a spegnere questo tipo di tempeste......O mi ricordo male???? :blink: :blink: :blink: :ciauz1



Vero, e mi scuso dell'errore.

Ero convinto infatti che un forte shear potesse asportare più velocemente l'aria dalla parte superiore della tempesta intensificandone la circolazione convettiva..... :sconsolato :sconsolato :ops1

Comunque eccolo qui (previsto Cat. 2 mercoledì prossimo nel bel mezzo del Golfo del Messico:


http://icons.wunderground.com/data/images/at200605_5day.gif

Philip
26-08-2006, 10:37
Ulteriore aggiornamento, sembra diventerà un categoria 3....major hurricane?

old_And9
27-08-2006, 08:31
occhio che già domani potrebbe essere cat 2, diffido che poi perda potenza, sappiamo bene come potrebbe cambiare rapidamente li...

Philip
27-08-2006, 09:53
Ok, è ufficiale, abbiamo un contatto, diamo il benvenuto al primo uragano della stagione! ;10)

old_And9
27-08-2006, 09:56
mmm florida a rischio??

Philip
27-08-2006, 09:58
mmm florida a rischio??

Per un categoria 3?

Non credo, ma monitoriamolo...

old_And9
27-08-2006, 12:21
mmm florida a rischio??

Per un categoria 3?

Non credo, ma monitoriamolo...


meglio... non mi fido per nulla delle previsioni di categoria troppo in la... al max per il giorno dopo ;10)

old_And9
27-08-2006, 13:53
eccolo qui cat 1 non capisco il passagio 1-2-1-3 :fischiet

old_And9
27-08-2006, 16:27
fortuna nella sfortuna??? passando sopra cuba perde energia... se fosse passato solo su mare...

old_Remigio zago
28-08-2006, 08:12
Anche Ernesto è destinato a non lasciare traccia in questa finora insignificante stagione degli uragani atlantici.
Le ipotesi ieri ventilate di una tempesta in rapido rinforzo fino a cat 3 si sino rapidamente dissolte e il sistema, dopo aver raggiunto per qualche ora la cat 1 è già tornato ad essere TS e probabilmente a rimanerci fino alla fine della sua esistenza.

:ciauz1

old_And9
28-08-2006, 09:13
Anche Ernesto è destinato a non lasciare traccia in questa finora insignificante stagione degli uragani atlantici.
Le ipotesi ieri ventilate di una tempesta in rapido rinforzo fino a cat 3 si sino rapidamente dissolte e il sistema, dopo aver raggiunto per qualche ora la cat 1 è già tornato ad essere TS e probabilmente a rimanerci fino alla fine della sua esistenza.

:ciauz1

eh si. ;10)

stefano_vi
28-08-2006, 13:21
http://www.nhc.noaa.gov/storm_graphics/AT05/refresh/AL0506W5_sm2+gif/115600W_sm.gif

cuba presa in pieno!!!

old_Remigio zago
29-08-2006, 07:15
Anche Ernesto è destinato a non lasciare traccia in questa finora insignificante stagione degli uragani atlantici.
Le ipotesi ieri ventilate di una tempesta in rapido rinforzo fino a cat 3 si sino rapidamente dissolte e il sistema, dopo aver raggiunto per qualche ora la cat 1 è già tornato ad essere TS e probabilmente a rimanerci fino alla fine della sua esistenza.

:ciauz1

Infatti...morte annunciata.

http://icons.wunderground.com/data/images/at200605_5day.gif

old_verza81
29-08-2006, 09:14
il landfall su Cuba è avvenuto come TS o come cat.1?

old_And9
29-08-2006, 09:37
e questo??? vabbè è nel pacifico però molto vicino agli stases

http://icons.wunderground.com/data/images/ep200611.gif

che ne dite??

stefano_vi
29-08-2006, 19:33
passato cuba, ernesto interesserà tutta la florida. c'è un tropical storm advising in tutta la floria appunto.
intanto in pieno atlantico.... in costruzione un sistema organizzato non ancora organizzato e potente come T.S. ma piu' grande di ernesto.
questo l'ultima analisi della NOAA

A WESTWARD-MOVING TROPICAL WAVE IS LOCATED ABOUT 700 MILES WEST-SOUTHWEST OF THE CAPE VERDE ISLANDS. DEVELOPMENT...IF ANY...OF THIS SYSTEM IS EXPECTED TO BE SLOW TO OCCUR. ELSEWHERE...TROPICAL STORM FORMATION IS NOT EXPECTED THROUGH WEDNESDAY

old_Albert0
29-08-2006, 20:00
Se l'atalantico dorme,in mezzo al Pacifico c'è Ioke il supertifone , cat5 con venti a 160miglia.


http://upload4.postimage.org/993050/wp0106.jpg (http://upload4.postimage.org/993050/photo_hosting.html)


Noaa:
http://www.prh.noaa.gov/cphc/

http://www.npmoc.navy.mil/jtwc.html

old_And9
30-08-2006, 09:21
guardate john.. prossimo a cat 4

old_verza81
30-08-2006, 09:34
che bel bestione!

old_And9
30-08-2006, 09:40
non so se vi interrssa ma qui potete vedere tutti gli uragani atlantici dal 1886

http://www.wunderground.com/hurricane/hurrarchive.asp

old_verza81
30-08-2006, 09:57
molto interessante and!
Che differenza!

http://www.wunderground.com/hurricane/at2006.asp

http://www.wunderground.com/hurricane/at2005.asp

old_And9
30-08-2006, 10:10
molto interessante and!
Che differenza!

http://www.wunderground.com/hurricane/at2006.asp

http://www.wunderground.com/hurricane/at2005.aspappunto ;10)

vabbè che molti son venuti dopo settmebre ma già ora c'è una nettissima differenza ;10)

old_And9
30-08-2006, 16:24
e questo??? vabbè è nel pacifico però molto vicino agli stases

http://icons.wunderground.com/data/images/ep200611.gif

che ne dite??
rischia il landfall cat 4? :oooh

old_Roberto MM
30-08-2006, 22:22
Sta diventando un mostro pericolosissimo ormai. Se tocca le coste del Messico con quei venti, fa un macello...

old_marvin
31-08-2006, 07:57
Mi sembra che sia diventato un cat.4 quindi la situazione è molto seria per il messico, ma non mi sembra che sia per il momento seguito da NOAA in modo particolare .... forse perchè è ancora lontano dal confine ??

old_Remigio zago
31-08-2006, 08:15
Mi sembra che sia diventato un cat.4 quindi la situazione è molto seria per il messico, ma non mi sembra che sia per il momento seguito da NOAA in modo particolare .... forse perchè è ancora lontano dal confine ??

Gli uragani dell'est Pacifico non fanno praticamente mai landfall sulla costa poichè la loro traiettoria è quasi sempre verso WNW, quindi in genere vanno a dissolversi in aperto oceano; ciò tuttavia non toglie che le coste mnessicane possano essere seriamente colpite e danneggiate non tanto dai venti quanto dalla storm surge conseguente, stimata nell'ordine dei 4-5 metri di altezza. Inoltre c'è da cosiderare che appena a nord della penisola della Bassa California la temperatura superficiale dell'oceano cala drasticamente per cui anche se questa tempesta continuasse a bordeggiare parallela alla costa, andrebbe sicuramente incontro ad una rapida attenuazione proprio in prossimità della costa della California meridionale; ecco una recentissima mappa delle SST in quel tratto di Pacifico:


http://www.wunderground.com/hurricane/history/epsstaug30.png

:ciauz1

old_Albert0
31-08-2006, 16:14
Mi sembra che sia diventato un cat.4 quindi la situazione è molto seria per il messico, ma non mi sembra che sia per il momento seguito da NOAA in modo particolare .... forse perchè è ancora lontano dal confine ??

La penisola di California è quasi disabitata.
Peraltro conosco un italiano che passa l'inverno li.. farò sapere se mi dà qualche informazione.

old_Albert0
01-09-2006, 12:18
Mi sembra che sia diventato un cat.4 quindi la situazione è molto seria per il messico, ma non mi sembra che sia per il momento seguito da NOAA in modo particolare .... forse perchè è ancora lontano dal confine ??


Oggi c'è qualche articolo anche in italiano.
Sulla punta della Penisola California c'è Los Cabo, ecco link con anche il radar:
http://www.cabobob.com/pages/04wthr.html

A questo punto è abbastanza sicuro che passi proprio sulla cittadina con venti a 180Km/h.
Mancano meno di 12 ore.
Ho attivato la mia conoscenza che ha casa poco a N sulla costa del pacifico, dopo il passaggio dovrebbe riferirmi notizie di prima mano.

old_And9
04-09-2006, 09:25
...

questa depressione??? avrà qualche speranza???

http://icons.wunderground.com/data/images/at200606.gif

old_manta
04-09-2006, 14:46
Le previsioni la vedono in intensificazione fino a Uragano Cat1, potrebe essere il primo vero Uragano dato che Ernesto lo è stato solo per poche ore.

old_Snowblitz
04-09-2006, 16:05
Analizzando alcuni pattern simili verificatisi negli anni passati diventa concreta l'ipotesi che tale depressione possa impattare il Sud est degli USA come uragano di intensità più che discreta.

La situazione prevista è questa, NAO in risalita, bassa pressione islandese, promontorio anticiclonico sull'est Canada in spostamento verso Est e geopotenziali debolmente negativi sul Sud est statunitense:

http://img166.imageshack.us/img166/9431/1ud4.gif

http://img114.imageshack.us/img114/865/2rq9.png


Ebbene negli anni abbiamo avuto diverse configurazioni simili, e tutte hanno portato uragani di livello 3 o superiore a fare landfall nel SE americano:

Iniziamo da Hugo (1989)

http://img105.imageshack.us/img105/5710/hugo1mp2.gif

http://img205.imageshack.us/img205/8280/hugoko9.gif

Andrew 1992:

http://img129.imageshack.us/img129/8956/andrewjm8.gif

http://img132.imageshack.us/img132/6584/andrew1ld4.gif

Fran 1996 (molti dubbi sulla NAO dichiarata già positiva, ma il pattern rimane simile) :

http://img182.imageshack.us/img182/6531/frain1zx6.gif

http://img403.imageshack.us/img403/9710/francv1.gif

Floyd 1999

http://img118.imageshack.us/img118/7101/floydbl8.gif

http://img58.imageshack.us/img58/9206/floyd1au0.gif

Isabel 2003:

http://img58.imageshack.us/img58/9206/floyd1au0.gif

http://img175.imageshack.us/img175/8140/isabelmo3.gif


In sintesi:

http://img66.imageshack.us/img66/8170/53w65wri4.gif

old_And9
04-09-2006, 16:27
perfetto ;10)

monitoriamo allora ;)

old_manta
04-09-2006, 17:19
Analizzando alcuni pattern simili verificatisi negli anni passati diventa concreta l'ipotesi che tale depressione possa impattare il Sud est degli USA come uragano di intensità più che discreta.

La situazione prevista è questa, NAO in risalita, bassa pressione islandese, promontorio anticiclonico sull'est Canada in spostamento verso Est e geopotenziali debolmente negativi sul Sud est statunitense:

Ebbene negli anni abbiamo avuto diverse configurazioni simili, e tutte hanno portato uragani di livello 3 o superiore a fare landfall nel SE americano:



Analisi perfetta!!! ;10) ;10)

Certo gli uragani cmq hanno traiettorie specie nel lungo termine molto difficili da prevedere, sono molto curioso di vedere se la tua previsione si concretizzerà :sorriso1

old_Remigio zago
04-09-2006, 20:14
Mi permetto di dissentire: secondo me questo sarà l'ennesimo aborto di uragano della stagione 06-07; al massimo potrebbe arrivare a cat 2, rimanendo molto al largo di qualsiasi area abitata e curvando molto rapidamente verso NE molto al largo delle coste americane; le SSTA in questo periodo lasciano poco adito ai dubbi......

http://www.osdpd.noaa.gov/PSB/EPS/SST/data/anomnight.9.1.2006.gif

old_Snowblitz
04-09-2006, 20:41
Premetto che non ho mai effettuato particolari studi riguardanti l'attività tropicale, quindi non volevo certamente lanciarmi in una previsione, anche se seguo con interesse i vari dibattiti sui forum esteri.
Il post sopra voleva essere una semplice constatazione riguardo ad altri eventi avvenuti in condizioni simili a quella attuale.

Cmq sembra che molto dipenderà dalla sincronia tra la velocità di movimento della depressione e l'instaurarsi dell'anomalia positiva sul NE americano. Se la depressione si muoverà troppo velocemente allora probabilmente il tutto si risolverà in un ennesimo "flop"....

stefano_vi
05-09-2006, 03:18
...

questa depressione??? avrà qualche speranza???

http://icons.wunderground.com/data/images/at200606.gif

sono passato sopra quella zona tre giorni fa in aereo
si è ballato molto bene, l'aereo ha dovuto deviare, penso che diventerà un altro uragano

Philip
05-09-2006, 12:48
Tra l'altro, noto che si tratta tutti di uragani del tipo "Capo Verde"...

old_And9
06-09-2006, 09:48
http://icons.wunderground.com/data/images/at200606_model.gif

old_manta
07-09-2006, 08:18
Mi permetto di dissentire: secondo me questo sarà l'ennesimo aborto di uragano della stagione 06-07; al massimo potrebbe arrivare a cat 2, rimanendo molto al largo di qualsiasi area abitata e curvando molto rapidamente verso NE molto al largo delle coste americane; le SSTA in questo periodo lasciano poco adito ai dubbi......
[/img]

Che dire come sempre hai l'occhio davvero lungo Remi!!! ;10) ;10)

Complimenti davvero :inchino :inchino :inchino :preghiamo

old_Remigio zago
07-09-2006, 20:17
Mi permetto di dissentire: secondo me questo sarà l'ennesimo aborto di uragano della stagione 06-07; al massimo potrebbe arrivare a cat 2, rimanendo molto al largo di qualsiasi area abitata e curvando molto rapidamente verso NE molto al largo delle coste americane; le SSTA in questo periodo lasciano poco adito ai dubbi......



http://icons.wunderground.com/data/images/at200606_5day.gif

old_Snowblitz
07-09-2006, 21:40
Ci ho provato...... ;9L

Complimenti Remigio, previsione impeccabile come al solito. ;10)

old_Remigio zago
12-09-2006, 07:16
Dopo l'insignificante Florence (solo cat 1) ormai in dissolvimento verso Terranova, anche Gordon si accinge ad essere l'ennesimo uragano-ciofeca di questa annata. A questo punto, salvo improbabilissimi eventi, la catastrofica previsione agostana del NOAA che prevedeva 7/9 uragani con 3/4 tempeste "major" (over cat 3) dovrebbe rivelarsi fallimentare; sarebbe bene cominciare ad indagarne le cause.

GORDON
http://icons.wunderground.com/data/images/at200607_5day.gif

:ciauz1

old_manta
12-09-2006, 07:27
Potrebbero esserci correlazioni con la stagione 1997 in cui ci furono 2 Tropical storm e solo 2 Uragani (cat1, cat3)?

old_Remigio zago
12-09-2006, 10:57
Potrebbero esserci correlazioni con la stagione 1997 in cui ci furono 2 Tropical storm e solo 2 Uragani (cat1, cat3)?

Potrebbero, viste le SSTA in Atlantico, molto simili a quelle attuali, ma in quell'anno c'era un NINO pazzesco !!

http://www.osdpd.noaa.gov/PSB/EPS/SST/climo_archive/data/anomnight.9.13.1997.gif

old_bugimeteo
12-09-2006, 14:49
Il Nino inibisce la formazioni di uragani e perciò è normale che questa fine estate passi così :smoke

old_And9
12-09-2006, 15:40
un altro...aborto?

http://icons.wunderground.com/data/images/at200608.gif

old_Remigio zago
20-09-2006, 06:47
Gordon ed Helena, altri due uragani che stanno per esaurire la loro attività dopo aver raggiunto il picco massimo di intensita (cat 3) e senza colpo ferire, mantenendosi ben lontani da aree abitate e in particolare dalle coste orientali USA.
NOAA farebbe bene a indagare sulle cause di tutto ciò, viste le super allarmistiche previsioni di inizio stagione.......

:ciauz1

old_Snoww
20-09-2006, 07:17
Gordon ed Helena, altri due uragani che stanno per esaurire la loro attività dopo aver raggiunto il picco massimo di intensita (cat 3) e senza colpo ferire, mantenendosi ben lontani da aree abitate e in particolare dalle coste orientali USA.
NOAA farebbe bene a indagare sulle cause di tutto ciò, viste le super allarmistiche previsioni di inizio stagione.......

:ciauz1

Allora, questo Thread è partito il 17 di Giugno e il "proprietario" di tale Thread è partito oltre 3 mesi fa con in mente una previsione BEN specifica al riguardo......
Ad oggi, a stagione ormai defunta, questo thread si è dimostrato praticamente perfetto!!
Dimenticavo, il tutto andando contro ad un Centro di Previsione specifico giusto Remigio?
Grande!!
Ciao da snoww

old_paolo zamparutti
20-09-2006, 07:42
mi domando, quando non c'era il satellite, tutti questi uragani che se ne stanno al largo, e magari anche classificati come cat.1, venivano conteggiati?

old_Roberto MM
20-09-2006, 08:37
mi domando, quando non c'era il satellite, tutti questi uragani che se ne stanno al largo, e magari anche classificati come cat.1, venivano conteggiati?

In qualche modo si, perchè le segnalazioni di piloti aerei o di navi in transito a distanza di sicurezza dagli uragani c'erano comunque. Il dubbio resta lo stesso. Credo che gli uragani che non siano stati contati siano davvero pochi.

old_Remigio zago
26-09-2006, 21:39
Stagione degli uragani atlantici ormai agonizzante (e fortemente deficitaria, nonostante NOAA).

almeno per tutta la settimana corrente e anche per la prossima nessuna Easterly wave di rilievo in Atlantico tropicale.

E con la stagione ormai sta agonizzando anche questo lungo thread, iniziato il lontano 17 Giugno, che potrebbe essere sostituito con qualcosa del tipo: " Stagione invernale all'insegna degli anticicloni scandinavi".............. :smoke :smoke :smoke

husky
27-09-2006, 08:15
Stagione degli uragani atlantici ormai agonizzante (e fortemente deficitaria, nonostante NOAA).

almeno per tutta la settimana corrente e anche per la prossima nessuna Easterly wave di rilievo in Atlantico tropicale.

E con la stagione ormai sta agonizzando anche questo lungo thread, iniziato il lontano 17 Giugno, che potrebbe essere sostituito con qualcosa del tipo: " Stagione invernale all'insegna degli anticicloni scandinavi".............. :smoke :smoke :smoke

il nostro Remigio.... occhio lungo ;10)

Philip
27-09-2006, 22:57
http://www.meteoforum.com/upload/9243101.gif

old_Snoww
02-10-2006, 10:30
Questo scrive il Sito Italiano di Meteolive riguardo agli uragani in prima pagina nelle notizie dell'ultimora:

http://meteolive.leonardo.it/meteo-arch ... imaora.php (http://meteolive.leonardo.it/meteo-archivioultimaora.php)

Questo Thread di Remigio, rasenta la perfezione in ogni aspetto, (anche quello riguardante le previsioni NOAA)! ;10)
Questa è Previsione dettata da conoscenza ed esperienza e non dal seguire ciecamente le carte!
Ciao da Snoww

old_Remigio zago
02-10-2006, 10:56
Grazie Simone....... ;)

Diciamo che a giugno avevo una mia idea al riguardo, che poi con il passare dei mesi si è rivelata esatta;

comunque chi mi conosce sa bene che se avessi toppato lo avrei in ogni caso riconosciuto.

:ciauz1 :ciauz1
;10)

old_Snoww
02-10-2006, 11:01
Personalmente Remigio mi "esalto" quando vedo una previsione (qualunque essa sia di Nowcasting, medio termine/lungo etch.) fatta contro ad una mappa che poi si rivela corretta.
Questo per me è il Top, questo per me vuol dire andare OLTRE, ed è quello che fa da sempre la differenza.
Ciao da snoww

old_Remigio zago
30-07-2007, 10:32
17 LUGLIO 2006


Per il momento stagione non ancora iniziata, mentre lo scorso anno già 3 uragani (Cindy, Dennis e Emily) rispettivamente classe 1-3-3 avevano causato 49 vittime.
Resto sempre convinto che la prossima sarà una stagione degli uragani sottomedia sia x quantità che per qualità, nonostante le allarmistiche previsioni di NOAA.

:ciauz1

17 LUGLIO 2007

Idem ???

Atlantico orientale sempre freddino, specie attorno a Capo Verde...........e se manca il carburante, la QBO orientale può accendere tutti i cerini che vuole.......

:smoke

stefano_vi
30-07-2007, 10:52
remigio, assodato che siamo alle porte di agosto e nemmeno c'è stato un uragano questo può cambiare qualcosa nel resto degli oceani? mi spiego. visto che sono eventi catastrofici e di larga rilevanza, può cambiare sia la temperatura delle acque caraibiche (vrso l' alto) e altre situazioni di compensazione/scompensazione? non so se è una domanda sciocca

old_Remigio zago
30-07-2007, 10:57
remigio, assodato che siamo alle porte di agosto e nemmeno c'è stato un uragano questo può cambiare qualcosa nel resto degli oceani? mi spiego. visto che sono eventi catastrofici e di larga rilevanza, può cambiare sia la temperatura delle acque caraibiche (vrso l' alto) e altre situazioni di compensazione/scompensazione? non so se è una domanda sciocca

La domanda è corretta ed interessante: premesso che ci stiamo riferendo agli uragani atlantici, una mancanza di prolungata attività convettiva con precipitazioni potrebbe alla lunga surriscaldare l'altantico tropicale occidentale ed in golfo del Messico, predisponendo condizioni idonee allo sviluppo di intensi sistemi tropicali su quelle zone e verso la fase finale della stagione.

;)

stefano_vi
30-07-2007, 11:00
[quote="stefano_vi":21e1a]remigio, assodato che siamo alle porte di agosto e nemmeno c'è stato un uragano questo può cambiare qualcosa nel resto degli oceani? mi spiego. visto che sono eventi catastrofici e di larga rilevanza, può cambiare sia la temperatura delle acque caraibiche (vrso l' alto) e altre situazioni di compensazione/scompensazione? non so se è una domanda sciocca

La domanda è corretta ed interessante: premesso che ci stiamo riferendo agli uragani atlantici, una mancanza di prolungata attività convettiva con precipitazioni potrebbe alla lunga surriscaldare l'altantico tropicale occidentale ed in golfo del Messico, predisponendo condizioni idonee allo sviluppo di intensi sistemi tropicali su quelle zone e verso la fase finale della stagione.

;)[/quote:21e1a]

grazie della risposta maestro! ma questa mancanza di convettività non può direttamente influenzare, non ora ma in autunno, l'atlantico settentrionale o durante l'inverno? l'anno scorso un uragano di bassa categoria arrivò sino alle canarie..

old_Remigio zago
30-07-2007, 11:06
[quote="Remigio zago":db8c8][quote="stefano_vi":db8c8]remigio, assodato che siamo alle porte di agosto e nemmeno c'è stato un uragano questo può cambiare qualcosa nel resto degli oceani? mi spiego. visto che sono eventi catastrofici e di larga rilevanza, può cambiare sia la temperatura delle acque caraibiche (vrso l' alto) e altre situazioni di compensazione/scompensazione? non so se è una domanda sciocca

La domanda è corretta ed interessante: premesso che ci stiamo riferendo agli uragani atlantici, una mancanza di prolungata attività convettiva con precipitazioni potrebbe alla lunga surriscaldare l'altantico tropicale occidentale ed in golfo del Messico, predisponendo condizioni idonee allo sviluppo di intensi sistemi tropicali su quelle zone e verso la fase finale della stagione.

;)[/quote:db8c8]

grazie della risposta maestro! ma questa mancanza di convettività non può direttamente influenzare, non ora ma in autunno, l'atlantico settentrionale o durante l'inverno? l'anno scorso un uragano di bassa categoria arrivò sino alle canarie..[/quote:db8c8]

Credo sia difficile; la circolazione delle westerlies legata alla CDG e ai conseguenti scambi termolalini prende nettamente il sopravvento nel semestre freddo; ciò non toglie che la attività convettiva delle acque equatoriali e subequatoriali, ben rappresentata dalla oscillazione di Madden-Julian (MJO) anche durante il periodo invernale determina la durata, intensità e localizzazione delle pulsazioni dinamiche tropicali (forcing tropicali) con ripercussioni notevoli sull'attività degli anticicloni di blocco.

;)

stefano_vi
30-07-2007, 11:48
ti ringrazio maestro sempre molto esaustivo!!!!

old_gigero
30-07-2007, 13:16
[quote="stefano_vi":f0bc1]remigio, assodato che siamo alle porte di agosto e nemmeno c'è stato un uragano questo può cambiare qualcosa nel resto degli oceani? mi spiego. visto che sono eventi catastrofici e di larga rilevanza, può cambiare sia la temperatura delle acque caraibiche (vrso l' alto) e altre situazioni di compensazione/scompensazione? non so se è una domanda sciocca

La domanda è corretta ed interessante: premesso che ci stiamo riferendo agli uragani atlantici, una mancanza di prolungata attività convettiva con precipitazioni potrebbe alla lunga surriscaldare l'altantico tropicale occidentale ed in golfo del Messico, predisponendo condizioni idonee allo sviluppo di intensi sistemi tropicali su quelle zone e verso la fase finale della stagione.

;)[/quote:f0bc1]finale col botto quindi.... Fine settembre??

old_bugimeteo
30-07-2007, 19:27
Usando le sole SSTA come predictors per l'incipiente stagione degli uragano potremmo sbilanciarci nella prognosi:

sia le SST nei pressi di Capo Verde che tutta la situazione dell oceano centrale depone a sfavore di uragani a cat 4 o 5.....di contro una QBO ormai invertita dovrebbe comunque permettere la nascita e lo sviluppo di numerosi uragani....Vedremo nel corso dei prossimi mesi :sorriso1 :ciauz1

stefano_vi
31-07-2007, 07:58
un articolo a caso uscito ieri dall'ansa

Effetto serra aumenta uragani
Aumentati del doppio dopo innalzamento un grado temperatura

(ANSA) - LONDRA, 30 LUG - Il numero crescente e la forza di uragani e tempeste tropicali che battono l'oceano Atlantico e' conseguenza del riscaldamento globale.A sostenerlo sono due scienziati del Centro nazionale statunitense per la ricerca atmosferica, Greg Holland e Peter Webster: "tra il 1995 e il 2005, il loro numero e' raddoppiato: quindici, di cui otto uragani e sette tempeste tropicali. E, nello stesso arco di tempo, la temperatura di superficie nel nord dell'Atlantico e' aumentata di 0.7 gradi".

Daniele Campello
31-07-2007, 08:08
un articolo a caso uscito ieri dall'ansa

Effetto serra aumenta uragani
Aumentati del doppio dopo innalzamento un grado temperatura

(ANSA) - LONDRA, 30 LUG - Il numero crescente e la forza di uragani e tempeste tropicali che battono l'oceano Atlantico e' conseguenza del riscaldamento globale.A sostenerlo sono due scienziati del Centro nazionale statunitense per la ricerca atmosferica, Greg Holland e Peter Webster: "tra il 1995 e il 2005, il loro numero e' raddoppiato: quindici, di cui otto uragani e sette tempeste tropicali. E, nello stesso arco di tempo, la temperatura di superficie nel nord dell'Atlantico e' aumentata di 0.7 gradi".

Pensa che questo studio ha quasi due anni, è stato pubblicato i primi di settembre 2005 sulla rivista Science, sulla scia emotiva post uragano Katrina (28agosto2005). Letto oggi questo studio appare chiaramente superato.
Detto questo si potrebbero fare due considerazioni:
a)il sensazionalismo a DOC dei media pro AGW ha raggiunto livelli osceni, dove vecchi studi vengono fatti passare per nuovi, mentre ricerche più autorevoli vengono incredibilmente censurate.
b)le conclusioni di tale ricerca sono ovviamente sbagliate
:ciauz1

old_Ansleghe
31-07-2007, 13:40
Su un libro prestatomi da mio fratello che è appassionato all'argomento, viene detto che le relazioni tra aumento del numero e intensità degli uragani con il global warming legato all'attività umana è di tipo indiretto. Le variazioni dovute ai gas serra e aerosol immessi nell'atmosfera infatti vanno a modificare pesantemente l'andamento di indicatori come l'AMO, l'African Easterly Jet nonchè le temperature degli oceani tropicali e equatoriali.
Spero di non aver detto stupidate, ma il libro l'ho restituito a mio fratello e quindi riporto solo quello che ricordo.

old_Remigio zago
31-10-2007, 10:27
17 LUGLIO 2006

[quote="Remigio zago":8af6d]Per il momento stagione non ancora iniziata, mentre lo scorso anno già 3 uragani (Cindy, Dennis e Emily) rispettivamente classe 1-3-3 avevano causato 49 vittime.
Resto sempre convinto che la prossima sarà una stagione degli uragani sottomedia sia x quantità che per qualità, nonostante le allarmistiche previsioni di NOAA.

:ciauz1

17 LUGLIO 2007

Idem ???

Atlantico orientale sempre freddino, specie attorno a Capo Verde...........e se manca il carburante, la QBO orientale può accendere tutti i cerini che vuole.......

:smoke[/quote:8af6d]

Evidentemente anche stavolta avevamo visto giusto, nonostante gli ennesimi proclami catastrofici dell'ente americano preposto alla previsione (NOAA - NHC)
16 tempeste di cui solo 4 hanno raggiunto la forza di uragano, due CAT5 e due CAT1.
Tutto ciò a fronte di una QBO- in grande spolvero: le cause di questa debacle previsionale sono secondo me da ricercare in una condizione delle SST atlantico-equatoriali poco propizia, con acque calde solo all'interno del golfo del Messico, dove infatti si sono intensificati con incredibile velocità i due CAT5. Anche una NINA sviluppatasi precocemente potrebbe aver influito non poco ad una stagione degli uragani atlantici così sottotono.

:ciauz1

old_Roberto MM
31-10-2007, 10:31
Le SST hanno avuto più peso della QBO. Facendo i relativi paragoni, in ottica invernale, anche noi dobbiamo ritenere che le SST siano più determinanti di questa QBO così orientale?
Spero di non aver chiesto una stupidaggine...

old_Remigio zago
31-10-2007, 10:39
Le SST hanno avuto più peso della QBO. Facendo i relativi paragoni, in ottica invernale, anche noi dobbiamo ritenere che le SST siano più determinanti di questa QBO così orientale?
Spero di non aver chiesto una stupidaggine...

No Roberto, non hai detto nessuna stupidaggine: direi che non possiamo prescindere nè dalle SST nè dalla QBO, ma bisogna fare sintesi degli effetti combinati.
Senza dubbio possiamo affermare che l'inverno passerà in fase orientale (marcata) della QBO; le SSTA lasciano qualche porta socchiusa, specie per quanto riguarda l'intensità della attuale fase negativa della ENSO, mentre in Atlantico settentrionale i giochi sembrano fatti.
Altro punto focale sarà l'evoluzione della PDO, attualmente neutra e in simmetria parallela con la ENSO, al contrario dello scorso inverno quanto la simmetria si presentava incrociata.

;)

old_Roberto MM
31-10-2007, 10:42
[quote="Roberto MM":a7872]Le SST hanno avuto più peso della QBO. Facendo i relativi paragoni, in ottica invernale, anche noi dobbiamo ritenere che le SST siano più determinanti di questa QBO così orientale?
Spero di non aver chiesto una stupidaggine...

No Roberto, non hai detto nessuna stupidaggine: direi che non possiamo prescindere nè dalle SST nè dalla QBO, ma bisogna fare sintesi degli effetti combinati.
Senza dubbio possiamo affermare che l'inverno passerà in fase orientale (marcata) della QBO; le SSTA lasciano qualche porta socchiusa, specie per quanto riguarda l'intensità della attuale fase negativa della ENSO, mentre in Atlantico settentrionale i giochi sembrano fatti.
Altro punto focale sarà l'evoluzione della PDO, attualmente neutra e in simmetria parallela con la ENSO, al contrario dello scorso inverno quanto la simmetria si presentava incrociata.

;)[/quote:a7872]

Ok, grazie per l'ottima sintesi! ;10)

old_Remigio zago
22-07-2008, 10:36
NOAA smentita ancora una volta ???

Per ora solo un uragano atlantico (Bertha, per qualche ora cat3) nato e morto in pieno Atlantico.
Quest'anno tuttavia non doveva essere una sorpresa visto che abbiamo a sfavore molti fattori (Enso debolmente+, QBO +, WAM nella norma, SST atlantiche nella norma intorno a Capo Verde e addirittura un Golfo del Messico freddino).
Vedremo il seguito.......

:ciauz1

old_gigero
22-07-2008, 11:13
NOAA smentita ancora una volta ???

Per ora solo un uragano atlantico (Bertha, per qualche ora cat3) nato e morto in pieno Atlantico.
Quest'anno tuttavia non doveva essere una sorpresa visto che abbiamo a sfavore molti fattori (Enso debolmente+, QBO +, WAM nella norma, SST atlantiche nella norma intorno a Capo Verde e addirittura un Golfo del Messico freddino).
Vedremo il seguito.......

:ciauz1
La par fiacca eh.... ;9L ;)

old_Snoww
22-07-2008, 12:42
NOAA smentita ancora una volta ???

Per ora solo un uragano atlantico (Bertha, per qualche ora cat3) nato e morto in pieno Atlantico.
Quest'anno tuttavia non doveva essere una sorpresa visto che abbiamo a sfavore molti fattori (Enso debolmente+, QBO +, WAM nella norma, SST atlantiche nella norma intorno a Capo Verde e addirittura un Golfo del Messico freddino).
Vedremo il seguito.......

:ciauz1

Dici bene Remigio, non è di certo la prima volta!!!!
Ricordo bene come anche l'anno scorso scrivesti che non ti aspettavi una stagione favorevole agli uragani e infatti...
Anche quest'anno NOAA... :11) :11)

Daniele Campello
22-07-2008, 13:31
ma che strano, eppure secondo molti esperti il GW avrebbe dovuto portare con se un forte aumento degli uragani verso le coste Americane :fischiet ;)

http://img212.imageshack.us/img212/7109/decadalhurricanesyu8.gif

old_Remigio zago
25-08-2008, 20:34
NOAA smentita ancora una volta ???

Per ora solo un uragano atlantico (Bertha, per qualche ora cat3) nato e morto in pieno Atlantico.
Quest'anno tuttavia non doveva essere una sorpresa visto che abbiamo a sfavore molti fattori (Enso debolmente+, QBO +, WAM nella norma, SST atlantiche nella norma intorno a Capo Verde e addirittura un Golfo del Messico freddino).
Vedremo il seguito.......

:ciauz1


E allora, sti uragani ???

Altro flop estivo di NOAA/NCEP (il terzo consecutivo riguardo alla "hurricane season") che sommato all'ultimo flop invernale (previsione di inverno mite) giustifica ampiamente il taglio dei contributi deciso dall'amministrazione americana.

:11)

old_Remigio zago
25-08-2008, 20:35
[quote="Remigio zago":3f8jsxhe]NOAA smentita ancora una volta ???

Per ora solo un uragano atlantico (Bertha, per qualche ora cat3) nato e morto in pieno Atlantico.
Quest'anno tuttavia non doveva essere una sorpresa visto che abbiamo a sfavore molti fattori (Enso debolmente+, QBO +, WAM nella norma, SST atlantiche nella norma intorno a Capo Verde e addirittura un Golfo del Messico freddino).
Vedremo il seguito.......

:ciauz1


E allora, sti uragani ???

Altro flop estivo di NOAA/NCEP (il terzo consecutivo riguardo alla "hurricane season") che sommato all'ultimo flop invernale (previsione di inverno mite) giustifica ampiamente il taglio dei contributi deciso dall'amministrazione americana.

:11)[/quote:3f8jsxhe]

http://www.wunderground.com/hurricane/at2008.asp

old_basso_piave
29-08-2008, 09:03
li avete chiamati ed ora eccoveli serviti:
http://img512.imageshack.us/img512/7466/2008829300atlanticokl2.jpg (http://imageshack.us)

Gustav e Hanna sono in azione, e in pieno atlantico probabilmente abbiamo qualche altra novità in arrivo...
non saranno belli, tondi e con l'occhio aperto stile Rita ma sono ancora in fase sperimentale... :oooh :fischiet .pro:::)

old_bugimeteo
29-08-2008, 09:12
http://www.tropicalstormrisk.com/tracker/dynamic/images/200807N.png

pare proprio che Gustav andrà al landfall presso negli States come cat 3

old_And9
29-08-2008, 09:16
orca orca.. occhio alle previsioni sugli uragani... non mi fido per nulla, lo abbiamo già visto...un cat 2-3 arrivare anche a 4-5

controlliamo quel mostricciattolo

old_bugimeteo
29-08-2008, 09:19
e Hanna????

http://www.tropicalstormrisk.com/tracker/dynamic/images/200808N.png

non è che vira e va anche quello sul Golfo??? :oooh :oooh :oooh

old_luca14
29-08-2008, 11:04
Gustav fa paura, sui siti americani già si parla di rischio evacuazione per New Orleans.

Incrociamo le dita, qua si rischia davvero grosso :sconsolato

old_bugimeteo
29-08-2008, 11:59
suia Gustav che è già un uragano che Hanna stanno mettendo a dura prova i modelli, occhio che le sst sono bel calde in zona....il primo potrebbe tranquillamente passare a cat4(potrebbe esplodere nelle prossime ore) mentre il secondo è una mina vagante.....inoltre ce n'è uno pronto in atlantico e uno in incubazione in Guinea....situazione tutta da seguire e le coste degli states è meglio che si preparino

Daniele Campello
29-08-2008, 15:27
http://icons-pe.wunderground.com/data/images/at200807_5day.gif


guardate che immagine spettacolare


http://img395.imageshack.us/img395/8195/gustavhanna2lx2.jpg

old_Albert0
30-08-2008, 11:17
HURRICANE GUSTAV DISCUSSION NUMBER 22
09UTC AUG 30 2008

GUSTAV HAS BEEN RAPIDLY INTENSIFYING DURING THE OVERNIGHT HOURS.
SATELLITE IMAGES INDICATE THAT AN EYE IS BECOMING VISIBLE AND DEEP CONVECTION SURROUNDING THE EYE IS NOW VERY INTENSE. THE CENTRALPRESSURE IS DOWN TO 965 MB...A DROP OF ABOUT 24 MB IN 24 HOURS.

FURTHER INTENSIFICATION IS EXPECTED FOR THE NEXT DAY OR SO WHILE THE SYSTEM TRAVERSES THE EXTREMELY WARM AND DEEP WATERS OF THE NORTHWESTERN CARIBBEAN SEA AND SOUTHERN GULF OF MEXICO.

http://www.ssd.noaa.gov/goes/flt/t1/vis-l.jpg

old_And9
30-08-2008, 12:04
http://icons-pe.wunderground.com/data/images/at200807_5day.gif


guardate che immagine spettacolare


http://img395.imageshack.us/img395/8195/gustavhanna2lx2.jpg


eccolo qua, già cat 4 domani

old_bugimeteo
30-08-2008, 12:17
bisgna vedere come copirà cuba :pensieroso :pensieroso :pensieroso poi, come avevo preannunciato vedendo le SST, espoderà in cat 4......ma dovrebbe impattare sugli states come cat 3 o 2......vedremo...ma occhio a cosa sta partorendo il Golfo di Guinea....sarà il primo cat 5 dell anno :oooh

old_Remigio zago
28-09-2013, 15:20
Stagione atlantica 2013 ai limiti del ridicolo se si considera la fase prepotentemente positiva della QBO che dovrebbe favorire l'attività degli uragani atlantici. Fino ad ora, ormai a fine settembre, un solo uragano (INGRID) e di CAT1.....altra nota stonata in questo stranissimo autunno boreale.......

Philip
28-09-2013, 17:51
Stagione atlantica 2013 ai limiti del ridicolo se si considera la fase prepotentemente positiva della QBO che dovrebbe favorire l'attività degli uragani atlantici. Fino ad ora, ormai a fine settembre, un solo uragano (INGRID) e di CAT1.....altra nota stonata in questo stranissimo autunno boreale.......

Cosa pensi? un possibile segnale?

old_Remigio zago
28-09-2013, 17:58
Cosa pensi? un possibile segnale?

Presto per dirlo ma la presenza di anticicloni subtropicali coriacei sul mediterraneo centrale (banco di prova sarà ottobre) e la mancanza quasi assoluta di attività vorticosa delle easterly atlantiche fa quasi sembrare la fase della QBO nettamente orientale piuttosto che nettamente occidentale. In ottica invernale questi segnali potrebbero sovvertire la teoria che vede l'equazione QBO++ = inverno zonale

:ciauz1

old_franco forte
30-09-2013, 12:07
Presto per dirlo ma la presenza di anticicloni subtropicali coriacei sul mediterraneo centrale (banco di prova sarà ottobre) e la mancanza quasi assoluta di attività vorticosa delle easterly atlantiche fa quasi sembrare la fase della QBO nettamente orientale piuttosto che nettamente occidentale. In ottica invernale questi segnali potrebbero sovvertire la teoria che vede l'equazione QBO++ = inverno zonale

:ciauz1
Eh sì, riflessione incontrovertibile quella di Remigio (del resto Remigio non le spara mai a caso, e speriamo che anche stavolta sia dalla parte della ragione perchè ne guadagnerebbe il prossimo inverno...)

old_Nik
01-10-2013, 23:16
un pó di statistica: per quanto riguarda l'accumulated cyclone energy (ACE) siamo a 24, cioé -71% rispetto al valore medio fino a oggi di 83 (il quinto valore minore dal 1950 sull'atlantico settentrionale):

41682

http://models.weatherbell.com/tropical.php
http://en.wikipedia.org/wiki/Accumulated_cyclone_energy

Philip
02-10-2013, 06:37
Spiegazioni di come mai l'energia accumulata sia così bassa? Ma come, ma con il riscaldamento globale e i mari sempre più caldi, non ci dovrebbe esser più energia in gioco? È chiaramente una questione di pattern, ma raggiungere il quinto valore più basso della serie storica costituisce un bel tema di discussione.

old_FilTur
02-10-2013, 08:13
Spiegazioni di come mai l'energia accumulata sia così bassa? Ma come, ma con il riscaldamento globale e i mari sempre più caldi, non ci dovrebbe esser più energia in gioco? È chiaramente una questione di pattern, ma raggiungere il quinto valore più basso della serie storica costituisce un bel tema di discussione.

Beh, se si fa un calcolo spannometrico sul famoso "calore accumulato" da 0m a -2000m di profonditá negli oceani globali, negli ultimi 60 anni, si ottiene un aumento di temperatura degli oceani di soli 0.2°C in tutti questi decenni...

old_Remigio zago
02-10-2013, 08:36
Spiegazioni di come mai l'energia accumulata sia così bassa? Ma come, ma con il riscaldamento globale e i mari sempre più caldi, non ci dovrebbe esser più energia in gioco? È chiaramente una questione di pattern, ma raggiungere il quinto valore più basso della serie storica costituisce un bel tema di discussione.

Posto qui sotto le mappe di metà settembre delle SSTA del 2004, anno del massimo assoluto ACE e di quest'anno e la differenza è senz'altro notevole non tanto nell'intensità delle anomalie nel comparto atlantico quanto nella loro distribuzione con un tripolo PNP nel 2004 e NPN quest'anno. Questa potrebbe essere la discriminante anche se non credo sia la sola. Significativo anche il fatto che nel 2004 la QBO era positiva come quest'anno (ricordo che qbo+ rinforza l'attivita degli uragani atlantici). Questo non fa altro che sostenere ulteriormente l'ipotesi che facevo qualche giorno fa sulla attuale anomala situazione che vede condizioni emisferiche tipicamente QBO- a fronte di una QBO effettiva in fase nettamente positiva.....:pensieroso

41691

41692

old_paolo zamparutti
02-10-2013, 11:26
le previsioni dell nhc davano una stagione degli uragani piuttosto intensa
va precisato che le previsioni di quell'ente sono decisamente migliori della climatologia, cioè hanno indubbio valore, ma non sono ovviamente perfette.
negli stati uniti si evidenzia che tengono ad ignorare alcuni fattori chiave, fra cui la temperatura dell'acqua al largo del portogallo, secondo alcuni le condizioni di quest'anno (giugno mese chiave) proprio per questo fattore avrebbero favorito un forte afflusso di aria secca a 500 hpa lungo il viale degli uragani.

old_Franz_90
25-11-2013, 10:45
Nessun uragano di categoria 2, non accadeva dal 1968. Solo 2 uragani (media 6), Humberto e Ingrid. Nessun uragano di categoria 3 o superiore, non accadeva dal 1994. Tempeste tropicali invece 12 (media 11).

Qui molti altri dati interessanti: http://www.weather.com/news/weather-hurricanes/hurricane-season-2013-numbers-20131025?pageno=1